Bearzi

Giornata della Memoria 2016

Come ogni anno sono numerose le iniziative organizzate a Pordenone in occasione della Giornata della Memoria, ricorrenza celebrata il 27 gennaio data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Cerimonie

Mercoledì 27 gennaio alle 10.00 è in programma la deposizione della corona al Monumento ad Deportato in Piazza Maestri del lavoro con gli interventi delle massime autorità provinciali e comunali, del presidente dell’associazione Italia-Israele e la testimonianza del presidente dell’associazione nazionale ex deportati politici.

Alle 10.30 in corteo, i partecipanti raggiungeranno la sede della Provincia in corso Garibaldi per la deposizione della corona alla targa commemorativa “Giornata della memoria”, cui seguirà alle 11 nella sala consiliare, la consegna di medaglie d’onore e la proiezione del filmato “Le casermette di via Molinari”.

Alle 18.00 nella medesima sala è in programma la rappresentazione teatrale “Le filosofie della memoria in collaborazione con l’associazione. “Le Muse Orfane”.

» INFO

Mostra

Al Museo civico d’arte di Palazzo Ricchieri sarà allestita l’esposizione dal titolo “Mario Moretti. Ricordi di prigionia: la forza salvifica dell’arte”. Saranno esposti olii su tela e tavola, chine, tempere e acquarelli su carta e il diario di prigionia di Mario Moretti (Reggio Emilia 1917- Pordenone 2008), che fu internato dopo l’8 settembre 1943, nei lager di Beniaminowo (Polonia), Bremervorde e Wietzendorf (Germania). La mostra rimarrà aperta dal 27 al 31 gennaio con orario 15.30-19.30; domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30. Il museo partecipa all’iniziativa dell’ECAD (Ebraismo Culture Arti Drammatiche), dal titolo “La Shoah dell’Arte”, che vuole ricordare, celebrare e dare voce a dei nuovi testimoni che sostituiranno i sopravvissuti quando questi fisiologicamente non ci saranno più: i nuovi testimoni saranno le opere d’arte.
L’iniziativa ha l’adesione del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Ministero dei beni e
delle attività culturali e del turismo e dell’Unione delle comunità ebraiche italiane.

» INFO

Spettacolo teatrale

«L’istruttoria» che si ispira all’omonimo libro di Peter Weiss, è lo spettacolo che verrà messo in scena al Teatro Comunale Giuseppe Verdi, dagli studenti del Liceo “Leopardi-Majorana”, lunedì 25 gennaio alle 20.45 per la cittadinanza e martedì 26 gennaio alle 10.30 per gli studenti. Nella performances saranno impegnati anche un gruppo di studenti della scuola secondaria di 1° grado “T. Drusin” che si esibiranno nella parte teatrale, mentre la parte corale e strumentale, curata del Liceo e dell’Istituto Comprensivo Sud di Pordenone, sarà interpretata dai bambini del coro stabile  della scuola primaria “Rosmini” e da alcuni ragazzi della “Drusin”. Regia di Carla Manzon.

» INFO

Incontro

Nella sala conferenza “T. Degan” della biblioteca civica di Piazza XX Settembre, mercoledì 27 gennaio alle ore 18.00 è in programma l’incontro a carattere storico curato da Stefano Agosti dal titolo “Le leggi razziali e la dispensa dall’insegnamento di Angela Cameo, maestra pordenonese ebrea”. Angela Cameo, figura di spicco del mondo magistrale cittadino a cavallo delle due guerre, vantava una formazione culturale di spessore ed una sensibilità personale che evidenziava un’approfondita ed articolata conoscenza del fenomeno educativo. La sua vita venne segnata dalla drammatica dispensa dall’insegnamento a seguito dell’emanazione delle leggi razziali.

» INFO

Performance musicale

Organizzato dall’Associazione Coro Diverse Voci , con il patrocinio del Comune di Pordenone, sabato 30 gennaio alle ore 21 nell’auditorium dell’istituto scolastico E.Vendramini è in programma la performance “Olocausto – Percorso nell’orrore del lager nazista attraverso musica e parole”. Si tratta di una suite strumentale–vocale, su testi e musica di Ennio Dario, interpretata da Denis Biason alla chitarra elettrica, dallo stesso Ennio Dario all’organo e pianoforte, con il coro Diverse Voci diretto da Beatrice Fioretti, il Gruppo Teatro Pordenone “Luciano Rocco” e con la voce guida di Susanna Dario.

» INFO

Treno della memoria

Inoltre anche quest’anno una ventina di ragazzi del Liceo “Leopardi-Majorana” parteciperanno al progetto “Promemoria-Auschwitz”, già noto come “Treno della Memoria”, un viaggio finanziato anche con il contributo dell’Amministrazione comunale, per approfondire le tematiche sulla deportazione nei lager.

 

Servizio del 27 gennaio 2016

Powered by WPeMatico

facebook
808