Bearzi

Giornata ferrovie dimenticate: 2 marzo

ferrovia
Per la settima volta le “belle addormentate” si risvegliano: domenica 2 Marzo, in tutta Italia, decine di camminate, escursioni in bicicletta, gite sugli antichi trenini rispolverati per l’occasione focalizzeranno l’attenzione dei “viaggiatori lenti” sull’importanza delle ferrovie dismesse. Si tratta di un patrimonio fondamentale per la “mobilità dolce” dell’Italia, corridoi che possono essere facilmente trasformati in moderne “vie verdi”, ideali per viaggiare a piedi o in bicicletta. Domenica si festeggia infatti la Settima Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, proclamata da Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce) con il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare, della Fondazione Fs Italiane e di otto tra Regioni e Province, e il contributo economico di Trenord. Numerosissimi gli eventi organizzati dalle 137 associazioni coinvolte.

Un challenge fotografico nazionale per scoprire le Ferrovie Dimenticate italiane

Raccontare i 6000 km dismessi di ferrovie in Italia, attraverso uno scatto, per vivere le emozioni che ci regala la storia di una ferrovia dismessa o che per fortuna ancora non è diventata “ramo secco” nè scomparsa per lentezza o scomodità. Una ferrovia che è rimasta nel ricordo di coloro che vivevano in campagna e amavano il vapore della locomotiva, vivendolo come segno di un progresso necessario e giusto.

locandina challengeNasce da Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce, sostenuta da un gran numero di associazioni ambientaliste nazionali, di cicloturismo, di trekking e culturali nonché da varie Istituzioni) questo challenge nazionale che ha l’obiettivo di far scoprire agli Italiani la Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, (giunta alla sua settima edizione, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente), alla scoperta delle ferrovie considerate minori, delle linee dismesse e abbandonate o di quelle che si sono riconvertite fortunatamente in “vie verdi” sulle quali si pedala, passeggia o si va a cavallo.

Mentre si dismettono nuovi tronchi ferroviari, Co.Mo.Do. lancia questo social challenge interamente dedicato a tutta l’Italia che, domenica 2 marzo sarà attraversata da tantissimi eventi e iniziative: escursioni a piedi e in bicicletta, visite guidate, incontri e convegni, mostre di fotografia, treni storici speciali. Che giornata sarebbe se tutte le piccole ferrovie funzionassero regolarmente? Se tutte le tratte definitivamente dismesse fossero trasformate in ‘vie verdi’ per ciclisti, pedoni, bambini, anziani, disabili? Non sarebbe una giornata, sarebbe una festa per tutti.
Co.Mo.Do. si è data l’obiettivo di resistere per mantenere viva negli Italiani la voglia di vedere un’Italia diversa, un territorio riscoperto e presidiato, valorizzato nel suo patrimonio storico, che non è fatto solo di chiese o castelli, ma anche di infrastrutture storiche, come le ferrovie inserite nella bellezza del paesaggio italiano.

facebook
503