Giovedì 2 febbraio apertura dell’osservatorio astronomico di Farra d’Isonzo

osservatorio farra

Giovedì 2 febbraio appuntamento con la Luna e le stelle all’osservatorio astronomico e al planetario di Farra d’Isonzo (GO).
A partire dalle ore 21, condizioni meteorologiche permettendo, si osserveranno direttamente ai telescopi i principali oggetti celesti di questo periodo.
Dal terrazzo si verrà accompagnati a riconoscere ad occhio nudo le costellazioni più appariscenti: Orione, Toro, Gemelli, Cane Maggiore con Sirio, la stella più brillante visibile dalle nostre latitudini, e le circumpolari Orsa Maggiore, Cassiopea e Orsa Minore, con la stella Polare.
Sulla Luna si potranno apprezzare i crateri e le varie formazioni lungo il “terminatore”, la zona che fa da confine tra la parte illuminata e quella in ombra, dove la luce radente del Sole fa risaltare la corrugazione del suolo lunare.
Proprio per conoscere quali siano le fasi migliori per l’osservazione della Luna il Circolo astronomico ha pubblicato anche per il 2017 il suo Lunario, il calendario che riporta la visibilità della Luna per ogni giorno dell’anno, gli istanti delle fasi lunari, l’inizio delle stagioni e l’osservabilità delle eclissi.
Giovedì sera sarà in funzione anche il planetario, dove saranno proiettati filmati e simulazioni del movimento della volta celeste, mentre per le osservazioni all’aperto si raccomanda di vestirsi in maniera adeguata.
Anche quest’anno per partecipare alle serate del “primo giovedì del mese” basta associarsi al circolo astronomico: le categorie di iscrizione per il 2017 rimangono quella di “socio visitatore”, tessera annuale del costo di 10 euro, e “socio junior”, del costo di 5 euro, pensata per gli studenti.

CCAF Circolo Culturale Astronomico di Farra

facebook
2.535