Giovedì 9 dicembre in Fvg 673 nuovi contagi e 5 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.207 tamponi molecolari sono stati rilevati 633 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 12,15%. Sono inoltre 6.940 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 40 casi (0,57%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 5 persone: nello specifico, si tratta di un uomo di 88 anni di Ronchi dei Legionari (deceduto in ospedale), un uomo di Pordenone di 86 anni (deceduto in ospedale), un uomo di 81 anni di Sacile (deceduto in ospedale), un uomo di 80 anni di Azzano Decimo (deceduto in ospedale) ed infine un uomo di 74 anni di Codroipo (deceduto in ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 25, così come scendono a 297 i pazienti presenti in altri reparti.

Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

I decessi complessivamente ammontano a 4.048, con la seguente suddivisione territoriale: 940 a Trieste, 2.055 a Udine, 726 a Pordenone e 327 a Gorizia. I totalmente guariti sono 124.725, i clinicamente guariti 275, mentre quelli in isolamento risultano essere 7.700.

Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 137.070 persone  con la seguente suddivisione territoriale: 32.859 a Trieste, 58.538 a Udine, 26.861 a Pordenone, 16.909 a Gorizia e 1.903 da fuori regione. Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 4 unità a seguito di 2 test antigenici non confermati dal successivo tampone molecolare e di 2 test positivi rimossi dopo revisione dei casi.

Per quanto riguarda il sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di un operatore tecnico e un operatore socio sanitario dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale; di un amministrativo, un collaboratore tecnico, un operatore tecnico, un commesso e un infermiere dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina; un infermiere dell’Azienda sanitaria Friuli occidentale; di un infermiere dell’Irccs Burlo Garofolo. Sono stati rilevati poi tre casi tra gli ospiti delle residenze per anziani presenti in regione (Cividale, Trieste e Muggia) mentre risultano essere positivi due operatori all’interno delle strutture stesse

610