Gorizia: 10 anni fa cadeva l’ultimo muro d’Europa

confine gorizia transalpina-1
Sono passati dieci anni da quando cadde l’ultimo muro in Europa, quello della Transalpina che separava Gorizia da Nova Gorica .
10 anni sono passati da quando la piazza della Transalpina è stata al centro dell’Europa. Per festeggiare l’allargamento dell’Ue, l’allora presidente della Commissione europea Romano Prodi aveva scelto di venire a Gorizia e Nova Gorica e aveva brindato qui, insieme ai primi cittadini Vittorio Brancati e Mirko Brulc.
Il 12 febbaraio 2014 alle 10.36 fu tolto il primo quadrato del reticolato che dal 1947 divideva la piazza della stazione ferroviaria a nord di Gorizia.

Il cosiddetto Muro di Gorizia è, in realtà, una recinzione – un muro in calcestruzzo di alcuni centimetri sormontato da una ringhiera ad altezza d’uomo – costruita nel 1947 e collocata lungo il confine italo-jugoslavo all’interno della città di Gorizia.
Il “muro” separa l’abitato goriziano rimasto italiano dai quartieri periferici e dalla stazione ferroviaria della linea Transalpina, che furono annessi al termine della seconda guerra mondiale alla Jugoslavia.
Nel 2004, a seguito dell’ingresso della Slovenia nell’Unione europea, ne è stata smantellata la porzione che divideva in due il piazzale della Transalpina.
La città di Nova Gorica (Nuova Gorizia) sorse successivamente alla separazione con l’intenzione di contrapporre simbolicamente i progressi del mondo socialista a quello capitalista, e la piazza della Transalpina divenne uno dei simboli della separazione politico-ideologica tra l’Europa occidentale e quella orientale durante gli anni della guerra fredda.

confine gorizia transalpina-2

4.439