Bearzi

Gorizia: altri 500 mila euro per il commercio, 7 locali si rinnoveranno

gorizia0“A Gorizia si stanno creando le condizioni perchè la città diventi
nuovamente attrattiva sotto l’aspetto commerciale, cogliendo al meglio le
grandi opportunità offerte dalla crescente presenza di turisti sul nostro
territorio e dalle tante iniziative che si svolgono nel centro storico”. Lo
afferma il sindaco, Ettore Romoli, annunciando che altri sette locali
cittadini potranno essere rimessi a nuovo ulteriori fondi, 500 mila euro,
collegati al programma Pisus. Saranno così 22, complessivamente gli
operatori economici che, grazie a queste risorse, stanno rinnovando i
propri locali o, addirittura, ne apriranno di nuovi. Il Comune di Gorizia,
grazie ai progetti presentati è riuscito a suo tempo ad entrare nella parte
alta della graduatoria, ottenendo circa 4 milioni di euro per la cosiddetta
“rigenerazione” del Centro storico. Una parte di questi, circa 1 milione e
200 mila euro, è stata destinata alle imprese che avevano voglia di
investire sulla propria attività o di “crearne” una nuova e oggi, possiamo
già vedere esempi concreti di questo rinnovamento, da “Atmosfere- La Stua”
di piazza Sant’Antonio alla pizzeria “La Tarantella” di corso Italia, senza
dimenticare “Mister Blu” in via Boccaccio e altre aziende in segmenti
commerciali diversi. Peraltro, grazie a questi fondi saranno recuperati
alcuni locali storici chiusi da tempo in via Rastello, avviando il recupero
di questa storica e bellissima strada ai piedi del castello. “Ma lo sforzo
non è concentrato solo sul rinnovo delle attività- sottolinea Romoli-, c’è
infatti un grosso lavoro che si sta svolgendo nel campo della formazione,
con incontri specifici di marketing rivolti agli operatori e nella
promozione, con il fondamentale contributo dei tanti commercianti cittadini
che ci credono e si sentono protagonisti del cambiamento. Voglio ancora
evidenziare che si sta lavorando su iniziative volte a far conoscere meglio
la città, con le sue ricchezze storico- culturali, al di fuori dei suoi
confini ma anche a valorizzare la sua rete commerciale. Sono in programma
nuovi percorsi turistici ed è prevista anche la realizzazione di una nuova
segnaletica”. Romoli è convinto che la città, oggi, abbia tutte le carte in
regola per sviluppare una nuova economia legata al turismo. “Gorizia ha
tutto ciò che serve- insiste- e se da soli e senza molti mezzi siamo
riusciti a consolidare un trend turistico in crescita, con il rinnovamento
urbanistico che stiamo ultimando, l’ammodernamento della rete commerciale e
una promozione mirata potremmo davvero aspirare a ritagliarci un ulteriore,
notevole spazio. Oltre a ringraziare gli operatori economici cittadini che,
ripeto, stanno “remando” insieme all’amministrazione per rilanciare la
Gorizia commerciale e turistica voglio ricordare il lavoro degli assessori
Arianna Bellan e Roberto Sartori, che, ognuno per la propria competenza,
stanno seguendo il programma Pisus la cui realizzazione dovrebbe
rappresentare un punto di svolta per la città”.

facebook
462