Bearzi

Gorizia: nove progetti per migliorare l’attrattività del capoluogo

20160211_123333
Dopo la riqualificazione urbanistica del centro città è venuto il momento della promozione dell’immagine di Gorizia in chiave turistica e commerciale. Il sindaco, Ettore Romoli e l’assessore agli eventi, Arianna Bellan, hanno illustrato in municipio i progetti, in parte finanziati grazie ai risultati ottenuti nei bandi Pisus regionali, che consentiranno la realizzazione di una campagna promozionale coordinata che faccia conoscere all’esterno, ma anche ai goriziani, le eccellenze del territorio, sia in chiave storico-culturale, saranno valorizzati vecchi e nuovi percorsi turistici e saranno implementate le visite guidate, sia enogastronomico. Si prevedono l’ammodernamento e l’integrazione della “app” “Let’sGo-Gorizia” e la realizzazione di decine di migliaia di depliant promozionali e informativi. Particolarmente originale il sistema di “narrazione” della città con testimonial d’eccezione, ovvero i “famosi”goriziani del passato e del presente, riprodotti in dimensione naturale, che popoleranno la città per raccontare e condividere un’esperienza, un aneddoto, un pezzo della loro storia. Da Max Fabiani a Carlo Rubbia, da Franco Basaglia a Rodolfo Lipizer, da Nora Gregor al mitico Casanova.
Sono previsti totem interattivi e una nuova segnalettica. Premi all’innovazione ma anche un nuovo modo di presentare la rete commerciale cittadina, con una mappa dello shopping, sia fisica sia on line.
I progetti saranno realizzati da diverse realtà che hanno vinto gli appalti promossi dal Comune
“Stiamo raggiungendo una nuova tappa verso la “rinascita” turistica e commerciale della città- ha commentato il sindaco, Ettore Romoli-. Pur in un momento di grande crisi generale, abbiamo attuato una forte riqualificazione urbanistica del centro cittadino e ci siamo messi a caccia di fondi per promuovere adeguatamente l’immagine della città e per sostenere e aggiornare la rete commerciale cittadina. Siamo riusciti ad ottenere 4 milioni dai bandi Pisus, di cui un milione e 200 mila euro per l’apertura di nuovi locali. Altrettanto importanti, però, sono gli oltre 400 mila euro per la promozione, volti a finanziare i progetti che presentiamo oggi. Per questo mi sento di dire che, grazie a questo lavoro, Gorizia, nel momento in cui ci sarà, finalmente, la ripresa, sarà pronta a cogliere tutte le opportunità che si presenteranno e potrà guardare al futuro con maggior ottimismo”.
L’assessore Bellan, ha ringraziato il personale del Comune “per il grande lavoro che sta svolgendo per riuscire a mandare in porto questi e altri progetti del Pisus” e ha auspicato che la nuova campagna promozionale possa dare la giusta valorizzazione anche alla rete commerciale cittadina “ci sono tanti negozianti che stanno tenendo duro con le unghie e con i denti – ha detto- perchè in un momento di grande difficoltà come questo hanno deciso di non mollare. Altri hanno addirittura investito e questo è un buon auspicio. Con questi progetti vogliamo rinadire che siamo al fianco degli operatori che, ne siamo certi che saranno aiutati da queste nuove azioni. Un grazie sentito anche all’Ascom e, in particolare, al direttore Monica Paoletich, con cui abbiamo collaborato da sempre per la realizzazione dei progetti”.

facebook
801