Bearzi

Gorizia: torna Gusti di frontiera 26/29 settembre 2013

Cresce l’attesa per la decima edizione di Gusti di Frontiera, la kermesse enogastronomica che lo scorso anno aveva fatto riversare per le strade e le piazze di Gorizia oltre 245mila persone. Nel corso della manifestazione, che si svolgerà da giovedì 26 a domenica 29 settembre, il capoluogo isontino si trasformerà nella capitale mondiale del gusto, con decine di Paesi rappresentati in un ideale mappamondo costellato di piatti tradizionali, vini di qualità e prodotti tipici, provenienti da una ventina di nazioni.

Oltre 130 richieste di partecipazione in più rispetto all’anno passato. Un entusiasmo, quello di standisti e ristoratori, che si unisce alla febbrile attesa di migliaia di golosi, pronti a riversarsi per le vie di Gorizia da giovedì 26 a domenica 29 settembre. Il capoluogo isontino si prepara a festeggiare la decima edizione di Gusti di Frontiera, la manifestazione enogastronomica più attesa dell’anno, capace nel 2012 di attirare tra le vie del centro cittadino oltre 245mila visitatori, affascinati dall’incredibile mosaico di cultura culinaria (e non solo) che da ormai due lustri si va a comporre nell’ultimo fine settimana di settembe. Tante le novità dell’edizione numero 10, a partire dalla creazione di un piccolo esercito di volontari che supporteranno l’organizzazione nel corso dei quattro giorni della manifestazione. Assieme a piatti sfiziosi e prodotti tipici, provenienti da più di venti nazioni, i protagonisti di Gusti di Frontiera saranno gli stessi gastronauti che popoleranno strade e piazze goriziane: saranno loro a scegliere, in un inedito concorso, lo stand del decennale; e, attraverso Facebook e i nuovi profili inaugurati su Twitter e Instagram potranno condividere in tempo reale sensazioni e impressioni dal cuore della festa.
BOOM DI RICHIESTE – Sono ben 383, addirittura 130 in più dello scorso anno, le richieste di partecipazione a Gusti di Frontiera affluite nelle scorse settimane negli uffici del Comune di Gorizia, che con la collaborazione della Confcommercio isontina e il contributo di Regione Fvg, Camera di Commercio di Gorizia, Turismo Fvg e Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia organizza la manifestazione. Una pioggia di adesioni che ha sorpreso lo stesso sindaco del capoluogo isontino, Ettore Romoli: «Ci attendevamo un incremento nel numero delle richieste, considerato l’interesse costantemente crescente nei confronti dell’iniziativa. Ma – aggiunge – siamo andati oltre ogni più rosea previsione: le tante domande dimostrano che la manifestazione è più che mai attuale e ha saputo innovarsi in maniera intelligente nel corso degli anni». L’amministrazione e gli uffici comunali, che stanno definendo in queste ore il posizionamento di borghi e stand, contano di poter dare risposta al maggior numero di espositori, anche ampliando la superficie della manifestazione, che ricalcherà a grandi linee il percorso già sperimentato con successo negli ultimi anni.
facebook.com/gustidifrontiera @GustiFrontiera Gustidifrontiera
ARRIVANO I VOLONTARI – Lo scorso anno l’esperimento era pienamente riuscito. Tanto che gli organizzatori hanno deciso di affinare i meccanismi, ampliando l’iniziativa. Ad accogliere turisti e visitatori tra le vie addobbate a festa per la manifestazione ci saranno i volontari di Gusti che, facilmente identificabili, forniranno informazioni utili su logistica, viabilità e dislocazione dei borghi che comporranno il mappamondo della kermesse. «Nelle prossime ore lanceremo un bando mirato a selezionare un certo numero di giovani – spiega Romoli, tra le cui deleghe figura anche quella ai Grandi eventi – a cui toccherà il compito di accogliere e indirizzare i visitatori». I volontari, ai quali andrà un buono pasto e un gadget targato Gusti di Frontiera, dovranno essere preferibilmente giovani tra i 18 e i 30 anni, possibilmente a proprio agio con inglese, tedesco e sloveno: impiegati in turni di sei ore (dalle 10 alle 16 e dalle 16 alle 22), i selezionati parteciperanno prima della manifestazione a un percorso formativo di quattro ore. Sarà possibile proporre la propria candidatura fino al 20 settembre: tutte le informazioni sul bando e sulle modalità di adesione saranno pubblicate nelle prossime ore sul sito istituzionale del Comune di Gorizia e sui profili social dell’iniziativa.
LO STAND DEL DECENNALE – Per celebrare la decima edizione dell’iniziativa più attesa dai goriziani (e non solo), il Comune ha deciso di lanciare un concorso per premiare lo stand più apprezzato. Le bancarelle saranno dotate di un numero progressivo, facilmente individuabile: i visitatori, attraverso un apposito questionario che sarà distribuito dai volontari e nei punti informazioni dislocati lungo il percorso della kermesse, potranno scegliere lo stand preferito, che potrà fregiarsi, con tanto di coccarda, del titolo di “Stand del decennale”. A TUTTO SOCIAL – Resta ancora il canale privilegiato per chi vuole condividere on-line messaggi, fotografie, idee: su Facebook cresce l’attesa per l’edizione del decennale, con gli utenti più navigati che tempestano la pagina ufficiale della kermesse (“Gusti di Frontiera – Pagina ufficiale”) di richieste e domande sulla manifestazione che verrà. La pagina conta già oltre 3200 “Mi piace” e ha fatto registrare un’autentica impennata di accessi la scorsa settimana, quando gli aggiornamenti si sono fatti via via più frequenti. Attraverso Facebook sarà possibile scaricare la mappa della manifestazione, guardare e condividere i video caricati su YouTube e interagire con lo staff comunicazione, ma anche proporre idee e spunti sull’iniziativa che da dieci anni allieta il primo fine settimana autunnale di Gorizia.
Quest’anno, Gusti di Frontiera cambia marcia anche su internet: alla pagina Facebook si aggiunge anche il profilo Twitter (@GustiFrontiera) che, inaugurato proprio in queste ore, sarà lo strumento privilegiato per rapide comunicazioni e informazioni nel corso della quattro giorni dedicata al gusto. Sarà possibile dire la propria sulla manifestazione, raccontare le proprie esperienze tra gli stand di Gusti di Frontiera e chiedere informazioni attraverso l’hashtag #Gusti10, che
facebook.com/gustidifrontiera @GustiFrontiera Gustidifrontiera
caratterizzerà anche un’altra grande novità dell’edizione 2013: oltre a Twitter, infatti, Gusti di Frontiera sbarca anche su Instagram (@Gustidifrontiera), sempre più diffuso social network dedicato allo scambio e alla condivisione di fotografie. Con lo stesso hashtag, attraverso smartphone e tablet, i commensali che siederanno alla tavola di Gusti di Frontiera imbandita a Gorizia potranno condividere in tempo reale gli scatti più curiosi relativi all’iniziativa.

IL PHOTOCONTEST – Proprio attraverso Instagram i partecipanti all’edizione del decennale di Gusti di Frontiera potranno dare sfogo alla propria fantasia, immortalando i momenti più belli della kermesse: gli scatti più riusciti saranno selezionati e faranno parte del materiale che sarà utilizzato per promuovere on-line e con i mezzi tradizionali l’edizione 2014 della manifestazione. Per partecipare sarà sufficiente pubblicare su Instagram la foto scattata nei giorni dell’iniziativa, corredata dall’hashtag #Gusti10.

LET’S GO APP – Grazie all’applicazione Let’s Go!, ogni utente, oltre a scoprire direttamente sul proprio smartphone o tablet le caratteristiche e i piatti più succulenti di ciascun borgo, potrà farsi guidare in un percorso Google map attraverso i profumi della città. Per accedere alla app, è sufficiente effettuare il download gratuito dall’Apple Store o dal market Google Play per smartphone Android. Chi non utilizza smartphone, potrà comunque consultare tutti i contenuti anche on-line in un sito “classico”, raggiungibile all’indirizzo http://letsgo.gorizia.it.I contenuti della app sono fruibili in sintesi anche in inglese: gli utenti che oggi utilizzano Let’s Go! sono circa 3mila, in crescita costante. Nella sola versione web ha realizzato infatti tra gennaio e marzo 568 nuovi accessi e 10551 pagine visualizzate, con il 30% di accessi provenienti dall’estero.

facebook
1.006