Grado Carlo Michelstaedter 9 Luglio 2010

Speciale appuntamento per la rassegna “Libri e Autori a Grado” venerdì 9 luglio 2010, alle ore 21.15 presso il Giardino del Gazebo della Spiaggia GIT, con l’incontro-proiezione curato dall’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia su “Carlo Michelstaedter e il mare: immagini e versi” a cui parteciperanno i proff. Elvio Guagnini e Sergio Tavano.

Nell’ambito della rassegna “Libri e Autori a Grado” si terrà il prossimo venerdì 9 luglio 2010, alle ore 21.15 presso il Giardino del Gazebo della Spiaggia GIT, un incontro – proiezione su “Carlo Michelstaedter e il mare: immagini e versi” a cui parteciperanno i proff. Elvio Guagnini e Sergio Tavano. Curata dall’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia, la serata trae spunto dalla serie di celebrazioni promosse in occasione del Centenario della scomparsa del filosofo letterato – pittore goriziano morto a soli 23 anni.

A Grado e a Pirano, infatti, Carlo Michelstaedter soleva trascorrere le calde estati insieme agli amici e ai parenti. In particolare Grado rivive sullo sfondo di una serie di bozzetti e di acquerelli che esprimono compiutamente il fascino del paesaggio lagunare, e verranno presentati all’incontro.

Nel tracciare il suo profilo biografico, Sergio Campailla ricorda che per il giovane Carlo il mare rappresentava un “regno di libertà e di vita, il suo movimento [era] richiamo all’eterno, il suo orizzonte […] evasione e forse salvezza dalla terra meschina, soffocata e soffocante. Il mare [rappresentava] una quarta dimensione dello spirito”.

Sergio Tavano, in particolare, proporrà al pubblico alcuni esempi della produzione artistica michelstaedteriana. Da parte sua Elvio Guagnini presenterà una selezione di letture poetiche di Michelstaedter aventi come sfondo ideale l’acqua e il mare.

In caso di maltempo, la serata si terrà presso l’Auditorium Biagio Marin di via Giacomo Marchesini 49, sempre a Grado.

La manifestazione, curata da ormai vent’anni da AZ ComunicazioneGiuliana Variola, è promossa dall’Assessorato regionale alle Attività produttive e al Turismo e dal Comune di Grado, con il sostegno di ENEL, Fondazione Antonveneta, e la collaborazione di GIT e della libreria Dante di Grado.

515