Grado Giallo: misteri e media. Appuntamenti 5-6 ottobre 2013

Oggi, sabato 5 ottobre dalle 9.30, per la sezione “ricerche”, quest’anno dedicata alla letteratura dell’età di massa e al rapporto tra letteratura di consumo e generi del mistero, si terrà un duplice omaggio: al critico letterario e storico della letteratura italiana Giuseppe Petronio (1909-2003) e allo scrittore Giuseppe Pederiali, recentemente scomparso. Interventi di Francesco De Nicola, Giulia Iannuzzi, Marina Paladini Musitelli, coordinati da Elvio Guagnini.
Alle ore 12.00 nell’auditorium S. Rocco, a margine mostra “GraDO in giallo“ a cura del DPF di Udine aperitivo con gli artisti del giallo.
Alle 15.30, al Cinema Cristallo, incontro con il Direttore del settimanale “Giallo” Andrea Biavardi, a seguire una serie di presentazioni: si inizia con “Alle radici del male” di Roberto Costantini, segue l’incontro a due con il colonello dei carabinieri Roberto Riccardi “Venga pure la fine” e il magistrato Roberta Gallego (Quota 33), per concludere la serie di presentazioni con Alan D. Altieri (Il ritorno dello Sniper) e Andrea Cappi (Medina. Malastrana).
Un altro tema scottante sotto la lente del festival alle 17.30, quando ci si soffermerà su “Femminicidi e media: parlarne o non parlarne?”, con Cinzia Tani, giornalista scrittrice autrice di programmi televisivi e radiofonici, e Marinella Chirico della Rai regionale.

A seguire appuntamento con un’opera prima, quella di Stefano Caso: “D’amore non si muore”. Alle ore 20.00, al Ristorante Laguna Palace, sarà la volta della “Cena con il Delitto: Villa Celeste”, con la Compagnia Quelli del Delitto (prenotazione obbligatoria, tel. 0431.85612).
Alle 21.00, all’Auditorium Biagio Marin la cerimonia di consegna dei Premi Letterari Grado Giallo e Premio Tedeschi, alla presenza del sindaco di Grado Edoardo Maricchio. Il momento ufficiale del festival sarà condotto da Franco Forte, Elvio Guagnini e Veit Heinichen, gli speciali giurati che tra i cinque finalisti (nella rosa Antonio Caiazza, Claudio Sergio Costa, Stefano Dalpian e Livia Possenti) hanno individuato il vincitore del Premio Grado Giallo, che quest’anno è il giornalista del Piccolo di Trieste Alessandro Mezzena Lona, con il racconto inedito intitolato “Non credere ai santi”, che mette in scena una serie di delitti che sconvolgono Trento e il Trentino. L’opera vincitrice è stata pubblicata in contemporanea sul volume numero 3092 della collana Il Giallo Mondadori, con “L’odore del peccato” di Andrea Franco, vincitore del prestigioso Premio Tedeschi, in edicola proprio nel mese di ottobre.
A seguire la proiezione in prima assoluta assoluta del corto thriller “Qualcuno alla porta” di Marco Giovanetti tratto da un racconto di Sabrina Gregori, aprirà, nella stessa sede alle 21.45 la sezione “Giallo e cinema”. Sempre sabato 5 ottobre, visita guidata alle ore 18.30 con ritrovo in largo S. Grisogono, per andare alla scoperta di “Grado noir”, i luoghi del mistero, con la guida esperta di Roberta Bressan e alle 20.00 al Ristorante Laguna Palace, Cena con delitto su prenotazione obbligatoria (0431.85612). Per “Grado Giallo Speciale” per i bambini, alle 15.30 in largo San Grisogono, appuntamento con l’Autobus del Giallo, viaggio immaginario tra storie e racconti misteriosi con la cooperativa Damatrà, e alle 19.00 nel ristorante “Al Doge”, in via Donizetti 3, la cena dei misteri, a tavola per gustare storie un po’ misteriose sempre con Damatrà (bambini accompagnati, menù fisso e prenotazione obbligatoria al numero 0431.82630).

GRADO GIALLO DOMENICA 6 OTTOBRE – APPUNTAMENTI

Domenica 6 ottobre 2013, si parte alle 11.00 con l’approfondimento dedicato a “Crimini a Nordest”, nel quale gli autori del Friuli Venezia Giulia incontrano i lettori. Intervengono Gianluigi Porazzi, Marco Giovanetti, Sabrina Gregori, Nicola Skert. Alle ore 15.30, per un pomeriggio ricco di spumeggianti incontri, si inizia con “Il Mistero nei media ieri e oggi”: l’argomento sarà sviluppato con Biagio Proietti, mentre alle 16.00 sarà la volta di “Massacro per un presidente”, il romanzo di Diego Zandel.
Infine alle, 16.30, incontro con gli autori Alberto Custerlina e Veit Heinichen, per scoprire le loro ultime novità editoriali, rispettivamente “All’ombra dell’Impero. Il segreto del Mandylion” e “Im Eigenen Shatten” prima dell’appuntamento conclusivo del Festival, un incontro particolarmente atteso nel segno della tivù: Andrea Camilleri e le indagini del Commissario Montalbano, con Salvatore Nigro e l’attore Cesare Bocci (il Mimì Augello della fiction TV Il Commissario Montalbano).

684