Bearzi

Un Tavagnacco a tratti devastante, ha vita facile contro il Mozzanica che non ha saputo arginare con efficacia le friulane, andate a segno per ben tre volte nel giro di sette minuti. E’ finita 4-0 per la Graphistrudio che ha così riscattato il mezzo passo falso di Como e lanciato un chiaro segnale al campionato: Tavagnacco c’è. La Graphistudio, priva di Martinelli, deve rinunciare a Bissoli durante il riscaldamento. Rossi sposta Camporese sulla linea difensiva e mette dentro Bonetti. L’avvio di gara delle friulane promette scintille: dopo soli 40’’ Riboldi penetra in area di rigore e viene stesa da Mistrini. Allegro comanda il penalty che Parisi spreca malamente con una conclusione centrale ben neutralizzata da Gritti. Al 4’ Rodella innesca Mauro che supera anche Gritti e cade a terra: per il direttore di gara il contatto con il portiere lombardo è regolare anche se dalla tribuna appare chiaramente falloso. Poco male, perché il Tavagnacco ha in mano il pallino del gioco e, anche senza la dovuta precisione in fase di rifinitura, continua a martellare le avversarie soprattutto dalle fasce. E’ l’11’ quando Camporese lancia Tuttino sulla destra ed è Rota a salvare la propria porta rischiando l’autorete. Passano sei minuti e Brumana sfiora il gol: il numero dieci batte a colpo sicuro ma trova la respinta di piede dell’estremo difensore avversario che sventa la minaccia. Ci prova Parisi dalla lunga con un bolide di sinistro che termina di poco a lato, mentre sul versante opposto è Piccino a farsi viva dalle parti di Marchitelli con un tentativo di pallonetto che Masia devia in corner. Alla mezz’ora il muro del Mozzanica si sgretola: è il 32’ quando il perfetto assist di Brumana dalla destra è raccolto a centro area da Mauro che in precario equilibrio ribadisce in gol. Due minuti dopo arriva il 2-0 ancora una volta per merito del duo Brumana-Mauro. La prima trova il pertugio centrale per lo scatto di Mauro che elude il portiere avversario e fa ancora centro. Al 35’ altra azione da manuale della Graphistudio con Mauro, Brumana e Riboldi che riusciva nell’impresa di centrare due volte il palo. Il tris arriva al 37’: fuga di Riboldi sulla sinistra, combinazione Bonetti Brumana che a due passi da Gritti piazza il destro vincente. Il 3-0 sigilla, di fatto, la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo le friulane controllano le operazioni e vanno ancora vicine al gol con capitan Mauro che fallisce due occasioni davanti a Gritti. Il Mozzanica ci prova al 67’ con Mauri che non inquadra lo specchio della porta. Per il resto è sempre e solo Tavagnacco che stuzzica a più riprese Gritti e va ancora a bersaglio al 78’ con Sorvillo che mette il destro sul cross dalla destra di Camporese. Chances anche per Zitter e Brumana, ma un’ottima Gritti chiude lo specchio della porta limitando il passivo. Finisce 4-0 per il Tavagnacco che ottiene la prima vittoria in campionato e guarda con nuovo entusiasmo ai prossimi impegni. Il primo sabato 29 ottobre alle 14.30 quando al Comunale arriverà la capolista Verona Bardolino.

GRAPHISTUDIO SENZA FRENI. QUATTRO RETI AL MOZZANICA
Tre gol in sette minuti per chiudere la pratica lombarda. Doppietta di Mauro

GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO-MOZZANICA 4-0 (1°t. 3-0)
Reti: 32’ e 34’ Mauro, 37’ Brumana, 79’ Sorvillo.
COMO 2000: Gritti, Mistrini (61’ Tarenzi), Tonani, Locatelli, Sampietro, Rota, Fumagalli (55’ Perini), Nasuti, Mauri (70’Rizzo), Scarpellini, Piccinno. All. Lanzani.
GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO: Marchitelli, Camporese, Rodella, Tuttino (58’ Di Filippo), Sorvillo, Masia, Bonetti (76’ Donà), Parisi, Mauro, Brumana, Riboldi (79’ Zitter). All. Rossi.
Arbitro: Allegro di Padova.
Ammonizioni: -.
Note: spettatori 200 circa. Campo in buone condizioni Angoli 3-1 per il Tavagnacco.

facebook

Lascia un commento

401