Guarnerio D’Artegna e la creazione della Guarneriana

libro guarnerio

Venerdì alla Libreria Friuli di Udine, la presentazione del volume scritto da Elio Varutti e Angelo Floramo ed edito da Guarnerio Editore dedicato al fondatore della Biblioteca di San Daniele del Friuli

Era il 7 ottobre del 1466 quando Guarnerio D’Artegna, tre giorni prima di morire, vergò un testamento con il quale donava alla comunità di San Daniele del Friuli il suo patrimonio di codici, pergamene e carte dando vita di fatto ad una delle più antiche biblioteche pubbliche d’Europa, la Guarneriana. A questo umanista e prelato friulano e all’istituzione che fondò è dedicato il volume “Guarnerio D’Artegna. Il suo tempo, la sua biblioteca”, scritto da Elio Varutti, insegnante ed esperto di storia del territorio triveneto e da Angelo Floramo, insegnante, scrittore nonché attuale direttore della Guarneriana. Il libro, edito da Guarnerio Editore sarà presentato venerdì 21 febbraio alle 18 presso la Libreria Friuli di Udine. Il saggio vuole dare un primo contributo di sintesi alla migliore conoscenza della figura di Guarnerio. Nell’occasione i due autori approfondiranno alcuni temi: Varutti interverrà su Guarnerio tra mercanti e cramars riassumendo i contenuti del libro ovvero le notizie storiche già conosciute, da lui integrate con altre ancora non note e inquadrando i fatti della Storia, con particolare attenzione alla realtà economica del periodo; a Floramo, invece, il compito di guidare il lettore in un intrigante percorso sul senso e sul ruolo della Biblioteca nella Grande Storia, così da fornire un quadro più completo e interessante nella seconda parte della pubblicazione dal titolo L’anima nel labirinto. I segreti di una biblioteca antica. Chi vuol conoscere la qualità e la consistenza dei diversi contenuti che sono oggi conservati nella Biblioteca Guarneriana li potrà trovare brevemente descritti nella parte finale del volume.

facebook
1.913