Bearzi

Guidolin: “Candreva non tornerà, ha trovato la sua collocazione a Roma”

Chiusura con una chicca di mercato nella consueta conferenza stampa di Francesco Guidolin. La cosa si immaginava, ma sentirlo dal mister bianconero chiarisce i piani rispetto a un giocatore parecchio discusso negli anni passati, che a Udine non ha mai trovato la sua collocazione.

ANCORA UNA VOLTA FARE DI NECESSITA’ VIRTU’

Di Europa ne parleremo alla vigilia dell’incontro con il Liverpool, con tutti quelli che hanno partecipato alla nostra campagna europea, composta di 20 partite. Per quello che riguarda la Lazio ripeto ancora una volta che non è facile giocare sempre per i primi posti. Non siamo tranquilli, perché non abbiamo tanti punti. Con un pizzico di attenzione maggiore potremmo avere tre punti in più. Ogni squadra può dire questa cosa, ma guardiamo a noi stessi e alla nostra classifica, cercando di migliorarla ed evitare le insidie. La Lazio, come negli ultimi due campionati, è una delle squadre che sta facendo meglio. Dovremo far di tutto per portare a casa un risultato positivo. Bivi ne avremo ogni domenica, perché ogni volta chi prende o perde i tre punti svolta positivamente o negativamente, ma questo è il nostro destino.

PRIMO CONSUNTIVO DOPO UN TERZO DI STAGIONE

Non ho fatto ancora bilanci, perché fino a ora siamo scesi in campo ogni tre/quattro giorni.

PETKOVIC

Da due anni e mezzo la Lazio è la stessa squadra, con qualità talento, giocatori di esperienza come Klose, Dias, Biava, Mauri. Di Petkovic parlano tutti bene. Credo si strati di una persona ben preparata e in grado di fare bene nel nostro campionato

LE CONFERME DI ALLEGRI E FERRARA

Io parlo da allenatore e penso per i miei colleghi anche. Se uno è una persona seria e lavora bene il tempo lavora a tuo favore. Se dopo tre partite chiedono a tutti nove punti diventa più difficile. E’ un bel segnale per gli allenatori.

REJA

Ha fatto grandi cose, recuperando la squadra dai bassifondi. La squadra è la stessa da tre anni e Petkovic fa bene, ma non dimentichiamo il lavoro di Reja.

ASSENZE E SCORIE

Ho tanti pensieri in questo momento, però è meglio non pensarci e cercare di far rendere al massimo quelli che ci sono. Dovremmo essere ben preparati fisicamente, perché rispetto al recente passato abbiamo avuto un paio di giorni in più per riposare. Per quello che riguarda gli infortunati posso solo dire che ci sono stagioni che vanno così. Non bisogna neanche parlarne perché altrimenti te le tiri dietro.

LAZIO ASSETATA DI VENDETTA?

Non credo. Se queste cose succedono è perché pensi di aver subito dei torti particolari. Noi siamo sempre stati leali, tutti e due, quindi credo che non ci saranno questo tipo di situazioni

RIMPIANTI SU CANDREVA?

Abbiamo sempre pensato tutti che sia ottimo come giocatore. Probabilmente ha cercato quello che trova a Roma, perché ha bisogno di tante cose. Gli anni passano, la consapevolezza delle proprie qualità è stata trovata. Su continuità e collocazione “psicologica” ci sono state riflessioni che abbiamo fatto, come credo in tutte le società in cui è stato. Credo che la cosa più importante è che abbia trovato fiducia intorno a sé. Non credo che tornerà qui a Udine.

facebook

Lascia un commento

359