Bearzi

Guidolin: “Con calma pazienza e ne verremo fuori. Faremo bene anche quest’anno”

Il periodo è delicato, ma il mister è di buon umore, tanto da scherzare sul rendimento della squadra e sulle sue condizioni mentali chiosando a una domanda sulle sue ultime scelte  con un “può darsi che mi sia rincoglionito”. Non sarà il “non sono un pirla” di Mou, ma è comunque da segnalare.

LA BATOSTA DI ROMA: COME USCIRNE?

Sappiamo di aver fatto la brutta partita da quando lavoriamo insieme. Occorre reagire e fare una partita di temperamento. Per fare bene dobbiamo andare forte. Tutto questo non è successo nell’ultima partita e siamo stati battuti nettamente. Dobbiamo ritrovare le nostre caratteristiche.

IL CAGLIARI

Nelle ultime partite ha sistemato una classifica, ha fatto grandi cose. Sono agguerriti. Come sempre in A tutte le squadre hanno qualità, tecnica, valore. Come sempre vivo una vigilia di preoccupazione, ma lo facevo anche quando eravamo primi in classifica.

LA CRISI  FIGLIA DEL GIRONE DI RITORNO DELL’ANNO SCORSO?

E’ il caso di guardare avanti, ma è chiaro che se l’anno scorso non avessimo avuto un calo avremmo vinto il campionato. Ricordiamoci, con orgoglio, che siamo solo l’Udinese. Dobbiamo cercare di fare il nostro calcio e fare bene. Stiamo vivendo un momento difficile, dobbiamo tenere duro e guardare avanti con fiducia.

ARMERO

L’ho schierato spesso, ma non l’ho schierato sempre. Ha giocato con maggiore assiduità nel momento in cui è stato fuori Pasquale per infortunio. Fino al 22 dicembre abbiamo tre impegni a settimana, non è facile. Le considerazioni nascono dal lavoro fatto in settimana. Secondo me prima dell’ultima chiamata in nazionale stava tornando ai livelli giusti. A Chievo è andato molto bene, nelle due fasi, visto che era la sesta partita di fila che faceva.

LE ASSENZE

Domani schiereremo il centrocampo più giovane della serie A, per età e appartenenza al campionato. Coi giovani bisogna avere pazienza, si dice sempre così, ma nel momento in cui le cose vanno male non si è contenti. Noi non perdiamo la calma però. Ci son tanti ragazzi appena arrivati, che in condizioni normali sarebbero stati inseriti con più calma. Certi ragazzi non sono ancora pronti, ma in questo periodo sono costretti a scendere in campo. Potrebbe essere l’ultima settimana di emergenza totale, poi avremmo altre valutazioni da fare. Con la calma e la pazienza ne verremo fuori e faremo bene anche quest’anno.

CAGLIARI CON DUE MISTER: DUE MENTI?

Non credo, penso sia solo una questione di regolamento, non di filosofia. E’ vero che all’interno di un tema ci devono essere tante competenze,  ma non credo ci siano “due orientamenti”.

PINZI E BENATIA

Spero rientrino con la Samp. Dovrebbero ricominciare ad allenarsi con continuità da lunedì, ma non lo so bene perché mi sto occupando di quelli a disposizione.

Nicola Angeli

facebook

Lascia un commento

368