Hockey Ghiaccio: le Aquile Pontebba rialzano la testa

aquile pontebbaRiscossa doveva essere e riscossa è stata per le Ice Hockey Aquile FVG che hanno distrutto un Renon che, almeno sulla carta, avrebbe dovuto essere diverso da quello incontrato alla prima di andata. In realtà il match è stato quasi la fotocopia di quello di un mesetto fa, con il gioco quasi sempre sotto il controllo dei bianconeri autori di una prestazione di assoluto carattere che ha messo fine alla striscia positiva degli altoatesini. I Rittner Buam sono rimasti in partita poco più mezzo incontro facendo vedere un passo indietro rispetto agli ultimi due match in cui avevano messo a segno 11 reti. Il Pontebba, dal canto suo, ha reagito alla grandissima all’esclusione dalla Final Four di Coppa Italia ritrovando il giusto feeling con la vittoria e con i tre punti che mancavano da quasi un mese. Inizia a girare meglio anche il powerplay con i bianconeri a segno per due volte. Peccato davvero per i punti persi con Vipiteno e Alleghe perché la qualificazione alla competizione nazionale era davvero a portata di mano.

In presentazione del match Felice Giugliano l’aveva detto che dominando le partite le cose non possono sempre girare male e la sua dichiarazione suona profetica. Il primo periodo della sfida valida per la diciottesima giornata, infatti, vede le Aquile come sempre ben messe sul ghiaccio mentre il Renon non riesce ad approfittare del calore dei quasi mille tifosi presenti.

Alla prima sirena si giunge senza che il risultato cambi, ma è solo questione di pochi minuti perché la frazione centrale sarà di assoluto dominio ospite. Al 3.36 è infatti il difensore atipico Anderson a dare il via alla sagra del gol. Il Pontebba continua nella sua buona prestazione e raddoppia poco dopo (6.18) con il suo top scorer DeVergilio che – grazie a questa rete – va in doppia cifra sia come gol sia come assist. Il doppio svantaggio risveglia l’orgoglio locale e all’11.54 Blight accorcia le distanze. Potrebbe essere un gol importante per tentare l’aggancio e invece Iannone si conferma un cecchino infallibile andando ancora una volta a rete (15.53) e riportando le Aquile al doppio vantaggio. L’ennesimo allungo, che spinge definitivamente lontano la formazione altoatesina arriva poco dopo (18.03) quando Giugliano mette a segno il poker.

Il controllo del gioco da parte dei friulani prosegue anche nell’ultimo drittel grazie a un parziale di due a zero che regala il rotondo 6 a 1 a Rigoni e compagni. Dopo un palo colpito da Goebel, a chiudere la goleada ci pensano ancora Anderson (14.13) che non dimentica i suoi trascorsi da attaccante e Nicoletti (17.41) aurote della rete più bella della serata. A 16 secondi dall’ultima sirena c’è anche spazio per una rissa “da frustrazione” scatenata da Gruber dopo un fallo di Tartaglione. Nell’occasione penalizzati anche Rezzadore e Scelfo.

Ritten Sport Renault Trucks – Ice Hockey Aquile FVG 1:6 (parziali 0:0, 1:4, 0:2)

Reti: 23.36 (0:1pp) Anderson (Rigoni/Ihnacak), 26.18 (0:2pp2) DeVergilio (Waddell/Goebel), 31.54 (1:2) Blight (Tudin/Bregenzer), 35.53 (1:3) Iannone (Goebel/Ihnacak), 38.03 (1:4) Giugliano (DeVergilio/Ihnacak), 54.13 (1:5) Anderson (Rigoni/Rizzo) 57.41 (1:6) Nicoletti (Ihnacak/Rizzo)

Tiri: Renon 24 (9, 8, 7) – Pontebba 34 (7, 16, 11)

Penalità: Renon 20 (6, 6, 8) – Pontebba 16 (8, 2, 6)

Ritten Sport Renault Trucks: Krizan (Saurer); Graham, Ploner, Hafner, Bregenzer, Farynuk, Gruber; Rasom, Fauster, Faulkner, Blight, Stampfer, Eisath, Tudin, Pichler, Scelfo, Spinell, May, Daccordo. Coach: Holst

Ice Hockey Aquile FVG: Petizian (Galtarossa), De’ Gravisi, Ricca, Milovanovic, Anderson, Tomko, Nicoletti, Waddell; Goebel, Pace, Nicolao, Rezzadore, Giugliano, Rigoni, Tartaglione, DeVergilio, Ihnacak, Iannone, Rizzo. Coach: Pokel

Arbitri: Metelka/Bosio (Cristeli C./Cristeli M.)

Lascia un commento

1.124