Bearzi

Homepage Festival: gli eventi di sabato 6 luglio

Un’altra ondata di rock è in arrivo il sabato 6 luglio a Homepage Festival di Udine. Sul main stage del Parco del Cormor è in programma alle ore 21:00 il Live di Rezophonic, progetto musicale dietro al quale si celano numerosi artisti della scena musicale alternativa italiana. Ma non solo! Grazie alla volontà del suo fondatore e “papà”, come ama definirsi, Mario Riso – storico batterista nel panorama rock italiano, fondatore del canale satellitare Rock TV, produttore e personalità musicale a 360 gradi – Rezophonic è molto più che una proposta discografica: è infatti anche una vera e propria iniziativa umanitaria che sostiene il progetto idrico di Amref Italia, con lo scopo di realizzare pozzi d’acqua in Africa e nel mondo per “offrire da bere a chi ha veramente sete”.
La serata musicale di domani sabato 6 luglio al Parco del Cormor sarà arricchita inoltre dalla presenza del Red Bull Tourbus, palco viaggiante che accoglie la migliore musica live dei festival di tutta Italia. Per la tappa udinese, sul tetto del Tourbus si esibiranno a partire dalle ore 21:00, alternandosi con il live del main stage, due band capaci di accendere la miccia del rock come poche altre: stiamo parlando di Gianni Rojatti & Dolcetti e di Simone Piva & i Viola Velluto. Ad aprire la scaletta dei live di Red Bull Tourbus saranno i Simone Piva & I Viola Velluto, band capitanata dal rocker “purosangue” Simone (chitarra/voce) e composta da Christian De Franceschi (basso/cori) e Omar Della Morte (batteria). Si tratta di un grande ritorno a Homepage per la band di “Ci Vuole Fegato Per Vivere” (AUDIOGLOBE) che nel 2011, proprio al Parco del Cormor, si esibì in occasione del live degli Statuto. Il rock micidiale, rabbioso e capace di aprirsi alle ballad più slow e romantiche di cui sono capaci i Simone Piva & I Viola Velluto, li rende perfetti per salire sul Red Bull Tourbus.
Bisognerà però attendere Gianni Rojatti & i Dolcetti per soddisfare appieno la sete di rock! Dopo il live di Simone Piva & i Viola Velluto sarà infatti la volta, sul tetto del Red Bull Tourbus, del folgorante duo strumentale che mescola progressive, metal, reggae, pop e dubstep. Il loro primo disco, METALLO BEAT, ha rapidamente catturato fan in tutta Europa, conquistando risultati di vendita e recensioni strepitose: primo nella classifica Mondadori Shop, restando – incredibile per un album strumentale – saldamente ancorati per settimane a fianco di artisti come Lucio Dalla, Tiziano Ferro, Sergio Cammeriere; disco del mese con punteggio di 5/5 su Guitar Techniques rivista inglese di tecnica chitarristica tra le più autorevoli e vendute al mondo; disco del Mese su Chitarre la principale rivista di settore italiana; inseriti nella compilation di Fireworks una delle più importanti riviste rock inglesi. La band trova la sua dimensione ideale nel live dove il duo, supportato unicamente da sequenze elettroniche e loop, ed è pronto a stravolgere, brano dopo brano, il proprio repertorio tra virtuosismi, improvvisazioni e follie strumentali. La fitta attività live dei Dolcetti è stata impreziosita da prestigiose aperture per artisti come Elio E Le Storie Tese, Paul Gilbert, Reb Beach, Kiko Loureiro, The Aristocrats (Guthrie Govan, Marco Minnemann) e una serie di date in UK, paese dove Gianni “Jana” Rojatti e i Dolcetti band sono particolarmente apprezzati dalla critica.
Nella giornata di domani, sabato 6 luglio, al Parco del Cormor ci sarà spazio anche per la conferenza Lavoro per i Giovani, promossa da FIM CISL FVG che ha scelto proprio Homepage Festival per parlare di un tema di così bruciante attualità. La conferenza è in programma alle ore 19:00 e vedrà come ospiti: Marco Bentivogli (Segretario Nazionale FIM Cisl), Cristiano Shaurli e Alessandro Colautti del Consiglio Regionale, Alberto Monticco (Segretario generale Cisl FVG). L’introduzione spetterà a Sergio Drescig (Segretario generale FIM CISL FVG) mentre il Direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier, modererà gli interventi.
Ricordiamo che domani sabato 6 luglio al Città Fiera, presso la Sala Multiseum, Mario Riso sarà protagonista del workshop Youth Talent FVG sul management musicale con moderatore Fulvio Romanin di ReddArmy. Un’occasione speciale per i giovani per conoscere i segreti della ideazione, progettazione e realizzazione di progetti artistici musicali e le tecniche di gestione delle risorse nell’ambito della musica.
Arti Visive. Homepage, lo ricordiamo, però non è solo musica: ci sono anche le arti visive curate quest’anno da Chiara Moro. Al Parco del Cormor anche domani sabato 6 luglio nella casetta di legno Edra Omnia Energy sarà visitabile “Nest’”, la personale di illustrazioni del monfalconese Michele Nolli. Novità di questa settimana nel programma di arti visive è la collaborazione con l’Associazione Modo. Per Homepage Modo propone fino a giovedì 11 luglio compresi (quindi weekend compreso), sulla terrazza d’erba accanto al palco (via Cussignacco), ”Tu sei qui”, laboratorio di arte urbana. L’idea è quella di una cavità sotterranea immaginaria che collega Udine alla sua arteria verde, il Parco del Cormor. Gli estremi di questa cavità, sbucando dal terreno, diventeranno reali con la costruzione di due installazioni gemelle, una al parco e una in via Cussignacco, in centro a Udine. L’idea di fondo è che chi si trova all’interno dell’installazione di via Cussignacco sia lì -riprendendo il tema “tu sei qui”- e contemporaneamente sia al parco del Cormor, e viceversa. La natura emerge con forza anche nella scelta dei materiali: le installazioni saranno costruite principalmente con canne di bambù, accompagnate da altri elementi a zero costo come il legno di recupero.
Mercatino delle pulci aperto sabato 6 luglio dalle ore 19 alle 24:00.
Ricordiamo che Homepage Festival è un evento Green. È infatti il primo in Regione ad aver siglato l’accordo con www.carpooling.it, il network europeo che invita a risparmiare sul consumo di benzina condividendo l’auto. Inoltre è promuove e valorizza la cultura del riciclo dei rifiuti offrendo al pubblico la possibilità di smaltire correttamente, grazie a più punti di raccolta disseminati nell’area del Festival, qualsiasi residuo.

facebook

Lascia un commento

487