Hypo Alpe Adria Bank salvata dall’Austria

hypo_alpe_adria_1L’Austria nazionalizza Hypo Alpe-Adria Bank International. L’istituto riceverà un’iniezione di liquidità, finanziata con fondi statali, pari a 450 milioni di euro: un salvataggio che renderà la banca il secondo gruppo a finire in mani pubbliche dall’inizio della crisi finanziaria globale. La Bayerische Landesbank, infatti, venderà la propria partecipazione del 67% al prezzo di 1 euro, fornendo capitali per 825 milioni (e rinunciando al contempo a vantare alcun credito). Ad annunciarlo è il ministro delle Finanze austriaco Josef Proell, in una conferenza stampa tenuta a Vienna.

A finanziare il salvataggio di Hypo Alpe-Adria saranno tra gli altri la provincia della Carinzia – che attualmente detiene una partecipazione pari al 12,4% – che inietterà 200 milioni di euro, e la compagnia d’assicurazioni Grazer Wechselseitige Versicherung AG, che fornirà 30 milioni.

Un mese fa l’istituto di credito, con sede a Klagenfurt, aveva lanciato un grido d’allarme, spiegando di avere urgente bisogno di rafforzare la propria capitalizzazione, a causa soprattutto del peso dei prestiti “tossici”, che hanno provocato perdite significativamente – superiori al miliardo di euro – nel corso del 2009.

Lascia un commento

483