telegram

I Percorsi Internazionali di Borghi d’Europa

L’Associazione Culturale Borghi d’Europa promuove da oltre dieci anni una rete di borghi e territori poco conosciuti, al fine di valorizzarne il patrimonio culturale, ambientale, artistico, enogastronomico,economico e scientifico attraverso progetti e iniziative di informazione finalizzate ad ‘informare chi informa’.

La partecipazione all’Anno del Patrimonio Culturale Europeo nel 2018 (40 i borghi visitati e fatti conoscere con campagne di informazione) ; la presentazione nell’Anno del Turismo Lento del progetto dei ’10 Percorsi Internazionali’ presso la sede del Parlamento Europeo a Milano; la partecipazione pluriennale al Mese della Mobilità Dolce (promosso da CO.MO.DO,Cooperazione per la Mobilità Dolce) ; la partecipazione al Festival dello Sviluppo Sostenibile : questi in sintesi le tappe di un itinerario che comprende oltre 20 Paesi e Regioni Europee.

Nel corso del 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale,Borghi d’Europa ha sviluppato ben 40 Azioni informative, che hanno toccato 40 comunità di 20 Paesi e Regioni Europee. Da questo ‘viaggio’ sono nate le tracce di ben 10 Percorsi Internazionali. Ogni Percorso prevede la partecipazione di almeno cinque  Paesi Europei e di cinque Regioni Italiane.

I PERCORSI

Percorsi della Fede
I Mulini del Gusto, le Vie del Pane e le Vie della Pizza
La Via della Birra
Eurovinum, Il Paesaggio della Vite e del Vino
Le Terre e le contrade del gusto
Aquositas, Le Vie d’Acqua
Terre Romane e Bizantine
Le Ferrovie (non) dimenticate e la Mobilità Dolce
Le Montagna dell’Informazione
Collinando,Le Terre di Collina

Nel corso del 2020  i giornalisti e i comunicatori di Borghi d’Europa visiteranno tutte le località inserite nei Percorsi, costruendo così un viaggio del buon e bello vivere fondato sugli scambi culturali e i principi dell’interculturalismo.

Nel 2020 Borghi d’Europa lancia un ambizioso progetto-viaggio di informazione : “ L’EUROPA DELLE SCIENZE E DELLA CULTURA “, facendo riferimento a Trieste che nel 2020 diventerà “città europea della scienza“ (ESOF2020,Euroscience Open Forum ) e a  Fiume che vanterà il titolo di “capitale europea della cultura“.

I Paesi inclusi nel progetto : Italia, Croazia, Slovenia, Austria, Svizzera, Montenegro, Albania, Bosnia Erzegovina, Grecia, Serbia e San Marino

Regioni italiane : Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia, Molise, Sicilia, Umbria e Basilicata.

Il format prevede per ogni incontro :

  • partecipazione di comunicatori e giornalisti della stampa locale, regionale, nazionale ed europea
  • interviste a rappresentanti delle istituzioni e associazioni locali, imprenditori, rappresentanti delle isituzioni europee, ecc.
  • realizzazione di rassegne stampa multimediali (radio,tv,stampa, online)
  • dono di materiali didattici alle scuole dei territori coinvolti.
1.838