Ideal Standard: firmato accordo cessione Orcenico

IDEAL_STANDARD_1
E’ stato siglato questo pomeriggio al Mise, alla presenza del Vice Ministro allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti, l’accordo che prevede la cessione in comodato d’uso gratuito dell’immobile e degli impianti produttivi Ideal Standard di Orcenico di Zoppola (Pordenone), alla cooperativa Ideal Scala. Al termine di un periodo di sei anni, il prezzo d’acquisto del capannone e delle attrezzature è stato fissato in 5 milioni di euro. Nella sede del Ministero erano presenti anche l’assessore regionale al lavoro del Fvg, Loredana Panariti, i presidenti di Confcooperative e Unindustria Pordenone, i vertici nazionali e territoriali delle principali sigle sindacali di categoria e il sindaco di Zoppola, Francesca Papais.

“Si è giunti all’atto conclusivo di una vicenda industriale che ha assunto un’importante valenza simbolica, perché da una decisione drammatica – quale rimane la chiusura dello stabilimento in provincia di Pordenone – è nata una coraggiosa iniziativa che vede protagonisti i lavoratori con la loro decisione di costituirsi in cooperativa per rilanciare la produzione di ceramiche sanitarie nello stesso luogo”. Così il Ministero dello sviluppo economico in una nota sull’accordo per la cessione del sito Ideal Standard di Orcenico di Zoppola a IdealScala. All’incontro che ha chiuso la complessa vertenza (che in più fasi ha conosciuto rotture seguite da ricuciture) hanno preso parte il vice ministro Claudio De Vincenti, il responsabile dell’unità di gestione delle crisi aziendali del Mise Giampiero Castano, l’assessore al lavoro della Regione Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti, il sindaco di Zoppola Francesca Papais, i dirigenti di Ideal Standard e di IdealScala, i Presidenti di Confcooperative e Unindustria Pordenone, le organizzazioni sindacali di categoria nazionali e territoriali. “Il protocollo sottoscritto oggi – conclude la nota – riassume le intese raggiunte tra la multinazionale e la cooperativa che consentono, da subito, di avviare le procedure per mettere l’impianto in condizioni di produrre impiegando, inizialmente, almeno 50 addetti e poi, a regime, non meno di 150”

La nuova cooperativa di lavoratori IdealScala produrrà a Orcenico inizialmente sanitari in ceramica a marchio “Senesi”. Entro tre anni i lavoratori dovrebbero passare da 50 a 150. E’ la stima di Confcooperative Pordenone dopo la firma dell’accordo per la cessione dello stabilimento da Ideal Standard. “La ripresa delle produzione avverrà dopo la formalizzazione dei contratti con circa 50 soci lavoratori della start up cooperativa che nasce sulle ceneri del sito produttivo”, ha detto il presidente di Confcooperative Pordenone, Virgilio Maiorano.

“Soddisfazione per l’accordo raggiunto per far ripartire le attività nello stabilimento dell’Ideal Standard, a Orcenico di Zoppola”. Ad esprimere compiacimento per l’intesa è stato il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello. “Con questo accordo si aprono finalmente le prospettive per le quali abbiamo lavorato in questi mesi – ha continuato Bolzonello -. È infatti di primaria importanza l’aver dato una prima risposta alle necessità occupazionali del territorio pordenonese”. Il vicepresidente della Regione ha quindi aggiunto che “l’amministrazione regionale dà fin da subito la piena disponibilità per un confronto con le parti sociali e con la cooperativa Ideal Scala al fine di individuare le forme di intervento possibili a sostegno di questa nuova attività industriale che, auspichiamo, possa essere in grado, nel prossimo futuro di dare una risposta piena alla situazione occupazionale dell’area”.

749