Udine

oliviero toscani1

Sono bruni, biondi, rossi, castani, i 12 triangoli pubici immortalati da Oliviero Toscani per il Calendario 2011 del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale.
“Qui si mostra l’essenziale e non quello che si vede nei soliti volgari calendari delle pin up: mostrano tutto, meno che quello. Un disvelamento al contrario. Queste dodici, magnifiche “tarte au poil” senza età, sono autentiche”. Oliviero Toscani commenta così le sue fotografie e aggiunge: “Quelli della Pelle Conciata al Vegetale in Toscana realizzano un prodotto unico al mondo, proprio come la pelle di queste nature”.

Il Calendario sarà ufficialmente presentato in occasione di Pitti Uomo 2011 durante un dibattito pubblico che si terrà giovedì 13 gennaio 2011 alle ore 18.00 presso lo spazio Alcatraz della Stazione Leopolda di Firenze.
Si parlerà de “La Forza della Natura. Incontro sulla Femmina”.
Parteciperanno alla tavola rotonda Carlo Antonelli (Direttore di Rolling Stone Magazine), Paolo Crepet (psichiatra), Raffaello Napoleone (Amministratore Delegato di Pitti Immagine), Marina Ripa di Meana (stilista, scrittrice, ambientalista), Vittorio Sgarbi (critico d’arte, politico, scrittore), Davide Paolini (giornalista) e Oliviero Toscani (fotografo).

Il Calendario 2011, nel formato da tavolo, è in distribuzione in tutte le edicole a partire dal 29 dicembre 2010, in allegato alla rivista mensile Rolling Stone Magazine nel numero di gennaio 2011.
Nel formato grande da parete, sarà distribuito durante il convegno di giovedì 13 gennaio 2011 a Firenze.

verapelle

Oliviero Toscani: “qui si mostra l’essenziale, e non quello che si vede nei soliti volgari calendari di pin up, che mostrano tutto meno che quello”, ha sottolineato.

Ad ogni modo la notizia di oggi pone un freno alla diffusione del calendario. Lo Iap (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) ha definito la comunicazione “offensiva della dignità della persona, in quanto il corpo femminile viene equiparato alla pelle conciata, ovvero sia ad un prodotto che ad un animale, ovvero un animale ucciso, sezionato e trasformato in prodotto di lavorazione”. Tutto ciò alla vigilia della presentazione del calendario, prevista per oggi pomeriggio. Ad ogni modo Toscani non dispera. L’artista ha definito la vicenda un’ulteriore pubblicità per il calendario da lui ideato.

facebook
918