Bearzi

Il film “The Wall” al Visionario – 25 giu

img_172317_lrgPink Floyd The Wall per la regia di Alan Parker è il film di apertura della stagione cinematografica estiva curata dal Centro Espressioni Cinematografiche per Udinestate del Comune di Udine.

Un’opera rock senza eguali nella storia del cinema, uscita nel 1982 e tratta all’omonimo doppio colossale disco della band di Roger Waters del 1979 e interpretata da un eccezionale Bob Geldof. Geldof è Pink, protagonista della storia; personaggio, si disse all’epoca, ispirato alla vita e al talento dell’indimenticabile Syd Barrett, fondatore del gruppo. Il film non ha una vera e propria trama poiché è tutto una serie di immagini e visioni ispirate dalle parole delle canzoni dei Pink Floyd. Geldof (qui nel suo primo ruolo cinematografico) interpreta una rockstar famosa ma con problemi di droga, che rivive, grazie alla visione di un film di guerra, i momenti più significativi della sua tragica esistenza: il padre morto quando lui era ancora in fasce, il crudele maestro di scuola, la madre iperprotettiva, la moglie infedele e le stupide groupies che darebbero l’anima per stare con lui.

Un film psichedelico il cui concept ruota attorno all’idea di un muro, simbolo di incomunicabilità tra l’artista e il pubblico. Un muro che col passare del tempo diventerà l’emblema dell’alienazione e dell’estraniazione dal mondo a tutto raggio e immediatamente riconducibile alla tragedia del Muro che divideva Berlino. Intervallate alle immagini anche i disegni animati di Gerald Scarfe, autore di fumetti e cartoonist britannico, di grande fama nell’Inghilterra degli anni Settanta.

Ferocemente satirico, spesso nelle sue vignette usava trattare argomenti (la scuola, l’esercito, il progresso) che si avvicinavano molto a quelli cari a Roger Waters, con cui collaborò anche per la realizzazione delle animazioni del tour di Wish You Were Here.

The Wall, il disco e il film, furono molto amati nella Germania ancora divisa. Tanto amati che nel 1990, a seguito della caduta del muro, Waters, ormai dedito alla sua altalenante carriera solista, verrà chiamato a riproporlo dal vivo proprio a Berlino davanti a una folla immensa e accompagnato da numerosi musicisti di prestigio.

Il film verrà riproposto domani 25 giugno sul prato del Visionario a partire dalle ore 21.15 (con inizio proiezione non appena sarà calato il sole). Se infatti la sala Astra del Visionario (climatizzata) con i suoi trecento posti, ospiterà per tutta l’estate (dal 26 giugno fino 20 agosto) una sintesi ragionata dei migliori esempi di cinema d’autore e di intrattenimento della stagione, riservando il week-end per la proposta dei film in prima visione, nel Giardino Visionario, adagiati su comodi stuoini, si potranno vedere nel corso della stagione alcuni film di culto vecchi e nuovi (con ingresso gratuito).  Da sottolineare che il prato del Visionario per la stagione estiva offre un punto ristoro aperto tutti i giorni dalle ore 18:00 arredato con manifesti cinematografici, sdraio e ombrelloni a rappresentare idealmente una nuova spiaggia cittadina, il Giardino Visionario.

In caso di pioggia la proiezione gratuita del film Pink Floyd The Wall si terrà si terrà in Sala Astra in sostituzione dello spettacolo ivi previsto delle ore 22.00.

facebook

Lascia un commento

522