Webcam

Il Papa in Friuli

papaIl Papa è stato invitato ufficialmente a visitare il Friuli alla conclusione dell’anno cromaziano. E lui “ha accolto volentieri l’invito”, riferisce l’arcivescovo di Gorizia, mons. Dino De Antoni, che gli ha consegnato il messaggio a nome di tutti e quattro i vescovi del Friuli Venezia Giulia. “Intanto voi lavorate, ha detto il Santo Padre, facendo intendere che lascia la decisione nelle mani di Dio”, aggiunge mons. De Antoni. La visita potrebbe avvenire tra il dicembre 2008 e il marzo 2009.

L’incontro è avvenuto oggi a Roma al termine dell’udienza generale del mercoledì, in sala Paolo VI, che il Pontefice ha incentrato proprio su San Cromazio, il grande vescovo di Aquileia di cui si sta celebrando il 16° centenario della morte.

Un “sapiente maestro e zelante pastore”, “capace di parlare alla sua gente con un linguaggio fresco, colorito e incisivo”, che “pur non ignorando il perfetto ‘cursus’ latino, preferisce ricorrere al linguaggio popolare, ricco di immagini facilmente comprensibili”, ha detto di San Cromazio il Papa nella sua catechesi. “In un periodo burrascoso come il suo, funestato dalle scorrerie dei barbari – ha fatto notare Benedetto XVI – egli sa mettersi a fianco dei fedeli per confortarli e per aprirne l’animo alla fiducia in Dio che non abbandona mai i suoi figli”. Di qui l’attualità di un’esortazione di Cromazio, secondo il Santo Padre ancora “perfettamente valida”. E’ quella in cui il vescovo di Aquileia, in un suo Sermone, prega “di liberarci da ogni incursione dei nemici, da ogni timore degli avversari”.

Al termine dell’udienza generale il Pontefice ha salutato le centinaia di fedeli in particolare “i fedeli della parrocchia San Cromazio d’Aquileia di Udine e quelli di Gorizia”.

facebook

Lascia un commento

1.368