Webcam

Il sodalizio è impegnato in interventi di riqualificazione energetica nei rifugi in gestione.

Provincia di Udine al fianco della Società Alpina Friulana.
Il sodalizio è impegnato in interventi di riqualificazione energetica nei rifugi in gestione. 
 

La Provincia di Udine è pronta a sostenere la Società Alpina Friulana (Saf) negli interventi di manutenzione di rifugi e bivacchi, nella pulizia dei sentieri e nel miglioramento della segnaletica. Ad annunciare l’impegno nei confronti del sodalizio, il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, in occasione del recente incontro a palazzo Belgrado con il presidente della Saf, Antonio Nonino.
“Sono ben lieto di sostenere questa società negli interventi rivolti alle strutture della montagna; l’obiettivo perseguito è quello di contribuire alla valorizzazione di un patrimonio di straordinaria e suggestiva bellezza affinché sia sempre più visitato e percorso da turisti ed escursionisti” ha detto Fontanini che sosterrà l’associazione anche in alcune attività culturali collegate ai temi della montagna. Quanto all’attività di Saf, la società nel 2015 ha dato corso a due interventi di riqualificazione energetica in altrettanti rifugi, il Marinelli e il Di Brazzà dove sono stati installati pannelli fotovoltaici al posto dei gruppi elettrogeni. Si tratta di interventi finalizzati all’autonomia energetica delle strutture e al contenimento dell’inquinamento prodotto dai vecchi dispositivi. La società ora è intenzionata ad avviare operazioni similari anche nelle altre due strutture in gestione, il rifugio Gilberti-Soravito e Divisione Julia. Sotto il coordinamento di Saf anche i bivacchi Modonutti-Savoia, Del Torso e Feruglio, innumerevoli sentieri in gestione nelle Alpi Carniche e Giulie della cui manutenzione e pulizia si occupano gruppi di soci volontari (in totale i tesserati sono 2.400), motivati da grande passione e amore per la montagna.

Powered by WPeMatico

facebook
335