Bearzi

Immigrati: Torrenti, sindaci coinvolti e sostenuti dalla Regione

Trieste, 28 set – “In Friuli Venezia Giulia sul tema dei
migranti e del loro accoglimento certamente non vengono
scavalcati i Comuni, perché i sindaci e gli organi territoriali
sono sempre stati contattati per individuare soluzioni adeguate”.

Questa la posizione dell’assessore regionale alla Solidarietà,
Gianni Torrenti, il quale in relazione ai bandi per la ricerca di
alloggi per i migranti precisa che “tali avvisi vengono emanati
dal prefetto solamente nel caso in cui dal territorio non
giungano risposte adeguate. A quanto ci risulta i primi cittadini
sono sempre stati informati della situazione e riteniamo che
questa modalità operativa sia la più corretta”.

L’assessore ha quindi sottolineato che “per quanto riguarda la
Regione, i Comuni sono sempre coinvolti e parte attiva in tutti i
progetti d’integrazione e lo dimostra il fatto che i fondi
regionali per queste attività vengono erogati solamente alle
amministrazioni comunali e non ad associazioni”.

Torrenti ha infine condannato gli episodi di intolleranza
accaduti a Grado, dove il sindaco è stato costretto a sospendere
la seduta del consiglio comunale e ha ribadito che “si tratta di
un fatto gravissimo, per il quale la Regione esprime la propria
solidarietà all’amministrazione cittadina”.
ARC/MA/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
778