In provincia di Pordenone il morto entra nel bar. Vivo

castelnovoPordenone, 17 maggio ’11  -Ha donato 50 euro per contribuire al rimpatrio della salma di un ambulante marocchino, ma poi se l’e’ visto entrare, vivo e vegeto, nel suo bar. E’ accaduto a Castelnovo del Friuli ad un esercente di un locale pubblico. L’uomo era stato avvicinato da altri due ambulanti marocchini, i quali, affranti, avevano annunciato il decesso dell’amico, chiedendo al barista di partecipare ad una sottoscrizione che consentisse alle spoglie mortali di riposare in un cimitero islamico in Marocco. In realta’, si trattava di una truffa di cui il commerciante si e’ accorto solo pochi giorni dopo, quando l’amico ambulante – una presenza costante nel bar friulano, dove passa almeno una volta la settimana – e’ entrato con grande sorpresa (e felicita’) dell’italiano. Dopo le prime pacche sulle spalle, la spiegazione e la constatazione del raggiro. Ne e’ seguita la denuncia ai Carabinieri, che hanno rintracciato la coppia di marocchini – hanno rispettivamente 37 e 38 anni e risiedono a Susegana (Treviso) -, denunciandoli per l’ipotesi di reato di truffa. (ANSA)

Lascia un commento

360