Industria: Fil Man Made Group interessato ad ampliamento in Fvg

Trieste, 9 feb – Le opportunità e i vantaggi di incrementare
l’attività industriale in Friuli Venezia Giulia di Fil Man Made
Group sono stati indicati dalla Regione, rappresentata dalla
presidente, all’amministratore delegato del Gruppo tessile,
Andrea Parodi, nel corso di una visita odierna allo stabilimento
che sorge in via Flavia di Stramare (Muggia).

Da parte di Parodi è stato manifestato interesse per gli
strumenti finanziari messi a disposizione del tessuto produttivo
dalla Regione per favorire l’attrattività industriale del Friuli
Venezia Giulia. L’azienda, che nacque a Trieste nel 1972, oggi
vanta 750 dipendenti in tutto il mondo, 300 dei quali in Italia,
ma dal 2016 deve muoversi entro i vincoli dell’articolo 67 della
legge fallimentare, dopo che ha subito i contraccolpi della crisi
delle banche venete. L’amministratore delegato ha prospettato,
nel corso dell’incontro, la disponibilità a una rilocalizzazione
in Friuli Venezia Giulia di parte della produzione industriale
del Gruppo che si svolge fuori Italia, precisando anche che le
attività estere sono dirette ai mercati del posto e non
all’importazione nel nostro Paese.

Fil Man Made Group, fondata nel 1972 e attiva nella produzione
tessuti speciali e altamente performanti per l’abbigliamento e
l’arredamento, conta attualmente due stabilimenti in regione: la
Tirso srl in via Flavia di Stramare a Muggia e la Techfil srl di
Maniago, dove sono occupati rispettivamente 200 e 44 dipendenti,
mentre gli altri addetti sono attivi nello stabilimento di
Trevignano, in provincia di Treviso. Fil Man Made Group conta 750
dipendenti nel mondo, con siti produttivi in Portogallo, in Cina
(Shangai), in Turchia. Nel 2013 Fmmg ha acquisito l’austriaca
Borckenstein, azienda di riferimento per il mercato europeo
dell’abbigliamento.

L’azienda guidata da Parodi, che ha per l’80 per cento clienti
esteri, è una delle poche rimaste in Italia nel settore tessile e
ha resistito nel tempo grazie alla scelta lungimirante di
abbandonare l’opzione integrale sul cotone per puntare sui filati
sintetici di alta tecnologia dalla grande capacità protettiva.

Fmmg vanta un fatturato di 120 milioni, a fronte di un
indebitamento di 36 milioni, e un margine operativo lordo
superiore al 10 per cento del fatturato.
ARC/PPH/fc

Powered by WPeMatico

1.107