Iniziata sistemazione asfalto in Via Feletto a Udine

Sono iniziati ieri, alla presenza del Vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Loris Michelini, i lavori di rifacimento dell’asfaltatura di via Feletto. I lavori dureranno una decina di giorni e riguarderanno la lunghezza dell’arteria dalla confluenza con via Tavagnacco alla rotonda all’incrocio con via Gran Selva e via Pascats. 

“Finalmente – ha commentato il Vicesindaco Michelini – anche via Feletto verrà sistemata nell’ambito di un recupero complessivo della rete stradale cittadina messo in atto da questa Amministrazione. Dopo via Feletto sarà infatti la volta di viale della Vittoria, per proseguire con un’altra decina di vie del centro e della periferia che necessitano con urgenza di una sistemazione dopo anni di abbandono”.

Le vie saranno, dopo via Feletto e viale della Vittoria: Bariglaria (da via Cividale a viale Forze Armate), Brasile, Bolivia, Venezuela, Frossi, Candolini, Candonio, Della Polveriera, piazzale della Repubblica, Tiro a Segno, Vascello, Tiepolo. 

Dopo la fresatura, il manto superficiale, generalmente usurato per il passare del tempo o a causa degli agenti atmosferici, verrà ricostruito secondo due tipologie: con uno stato da 5 cm in conglomerato bituminoso “multifunzionale” ad alte prestazioni nelle vie nelle quali è previsto un traffico gravoso; di 3 cm, nelle vie a percorrenza meno intensa. 

“In alcune zone nelle quali dove il manto è eccessivamente usurato – ha proseguito Michelini – saremo costretti a realizzare ex novo o a integrare lo strato base. Andremo poi a realizzare delle opere accessorie per il riatto delle cunette in piastrelle di asfalto, dove presenti, e l’adeguamento in quota di tutti i pozzetti presenti sulla sede stradale”.

Il costo dell’opera riguardante tutte le vie oggetto di rifacimento è pari a 800mila euro. 

“La sistemazione di queste strade non rappresenta una necessità solo dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto da quello della sicurezza di automobilisti, motociclisti e ciclisti, alla quale, come amministratori, abbiamo il dovere di pensare, andando a intervenire dove necessario. Nei prossimi giorni seguiranno altre aggiudicazioni per gare d’appalto per sistemazioni o nuove realizzazioni di strade o marcipiedi per circa due milioni di euro. Ci rendiamo conto che tutto questo non è sufficiente perché i punti da sistemare sono tantissimi ma già quest’anno, con la prossima variazione di bilancio o con il bilancio del 2021, inseriremo altrettanti finanziamenti per realizzare ulteriori interventi”, conclude Michelini.

478