INNOVAZIONE: SERRACCHIANI IN VISITA A TEOREMA, ICT SETTORE CRUCIALE

Trieste, 29 set – Le tecnologie dell’informazione e della
comunicazione (ICT) oltre ad essere importanti per la Regione e
per le aziende, sono importanti anche per la formazione e
l’aggiornamento degli imprenditori e in particolare degli
“startupper”, ossia gli ideatori di proposte imprenditoriali
innovative.

E’ questo il messaggio centrale della visita, oggi a Trieste,
della presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora
Serracchiani, a Teorema, l’azienda che sostiene le imprese nel
rinnovamento digitale. L’incontro, che si è svolto nel Centro di
ricerca Elettra Sincrotrone, ha assunto i contorni di
un’intervista giornalistica, in quanto il presidente della
società, Michele Balbi, e il responsabile del marketing, Fabrizio
Albergati, di fronte alla platea di dipendenti e ricercatori
hanno interrogato l’ospite su diversi temi legati
all’imprenditoria, all’innovazione e alla sinergia tra
amministrazioni pubbliche e privati.

“Una società che fa grande innovazione è stata innovativa anche
nell’accoglienza che mi riservato”, ha commentato Serracchiani,
sottolineando come durante l’incontro siano stati toccati diversi
temi cruciali per Trieste e per l’intera Regione.

Teorema, con gli oltre 100 dipendenti, filiali a Milano e Padova
e clienti in tutto il mondo, ha da qualche anno lanciato il
Teorema Incubation Lab Trieste (TILT), un contenitore per lo
sviluppo delle start-up nel mondo dell’ICT e che ha l’obiettivo
di reinvestire risorse per sostenere la nascita di imprese
innovative sul territorio, dando contemporaneamente ai giovani
opportunità di crescita nel mondo delle tecnologie.

“E’ un progetto estremamente importante – ha detto Serracchiani –
che vaglieremo anche per capire se nell’ambito di Industria 4.0
possiamo sviluppare un’utilità non solo all’interno del Friuli
Venezia Giulia ma su tutto il territorio nazionale”.

Durante l’incontro, inoltre, la presidente ha sottolineato come
la Regione punti molto all’ammodernamento digitale, ricordando
come quest’anno sia stato sottoscritto con Cisco Italia un
protocollo d’intesa per l’accelerazione del processo di sviluppo
tecnologico. E’ stato dunque ricordato il forte impegno per
potenziare l’infrastruttura digitale all’interno del Porto di
Trieste e in tutti quei settori, in particolare la Sanità, dove
un approccio innovativo porta a considerevoli vantaggi sia
economici che in termini di qualità di servizio.
ARC/PV/EP

Powered by WPeMatico

485