Udine

Interreg Ita-Slo: Scoccimarro/Zilli, più prospettiva ecologica con Vas

Udine, 20 giu – “La prospettiva ecologica a cui il Friuli
Venezia Giulia si è vocato in linea con gli obiettivi strategici
europei sarà rafforzata dall’avvio della Valutazione ambientale
strategica per il Programma di cooperazione Interreg
Italia-Slovenia, che renderà così coerente con gli obiettivi
green anche le specifiche attività incluse nei progetti europei
transfrontalieri”.

Lo affermano congiuntamente gli assessori alla Difesa
dell’Ambiente e energia, Fabio Scoccimarro, e alle Finanze con
delega ai progetti comunitari, Barbara Zilli, a margine
dell’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera
con cui si dà avvio al procedimento di valutazione ambientale
strategica (Vas) del Programma di cooperazione Interreg VI-A
Italia-Slovenia 2021-2027; con la medesima deliberazione la
Giunta ha preso atto del rapporto preliminare di scoping e
dell’elenco dei soggetti coinvolti nella Vas.

Per Scoccimarro “l’obiettivo strategico dei fondi è il sostegno a
un’Europa più verde e a basse emissioni di carbonio attraverso la
promozione di una transizione ad un’energia pulita ed equa, di
investimenti verdi e blu, dell’economia circolare,
dell’adattamento ai cambiamenti climatici e della gestione e
prevenzione dei rischi, tutte azioni che il Friuli Venezia Giulia
ha incluso trasversalmente nelle proprie politiche”.

Zilli ha spiegato come “dal negoziato istituzionale sui contenuti
del Programma, svolto nell’ambito della task force di
programmazione avviato a fine 2019 e tuttora in corso, sono
emersi i primi orientamenti sulle scelte strategiche, sulla
logica di intervento e sulla concentrazione dei fondi come
prescritto dai regolamenti di prossima approvazione da parte del
Parlamento europeo e del Consiglio”.

La Valutazione ambientale strategica è un processo finalizzato a
integrare le problematiche ambientali nelle attività e nei
programmi di pianificazione. L’Unione europea l’ha introdotta con
la direttiva 2001/42/CE e il primo obiettivo di questo processo è
quello di analizzare le relazioni esistenti tra il Programma di
cooperazione Interreg Italia-Slovenia 2021-2027 e lo stato
dell’ambiente nell’area di sua applicazione, valutando l’impatto
dei progetti comunitari sulle risorse ecologiche e sulla
fornitura di servizi ecosistemici.

In questa procedura, l’obiettivo della Vas è molteplice.
Innanzitutto si intende considerare gli impatti e i contributi
del programma proposto sugli obiettivi pertinenti di politica
ambientale adottati a livello di Unione europea; quindi valutare
i probabili impatti significativi, sia in positivo che in
negativo degli interventi proposti nel programma e i loro effetti
cumulativi sulle principali questioni ambientali d’area.
La Vas consente poi di suggerire misure di mitigazione che
contribuiscono a evitare, ridurre al minimo o compensare gli
impatti potenzialmente negativi e misure di miglioramento che
amplificano i benefici ambientali e gli effetti collaterali
positivi del Programma. Il procedimento consente infine di
rafforzare le considerazioni sullo sviluppo sostenibile e le
aspirazioni formulate, ad esempio nel Green Deal europeo, durante
l’elaborazione della proposta di Programma.
ARC/SSA/ep

Powered by WPeMatico

facebook
215