Kyenge: consigliere Lega Nord Pordenone espulso da aula

Kyenge
Il consigliere comunale della Lega Nord di Pordenone, segretario cittadino del Carroccio, Riccardo Piccinato, è stato allontanato dalla sala consiliare di Pordenone dopo aver tentato di raggiungere la ministra, poco prima del suo intervento questo pomeriggio. Il consigliere si è tolto alcuni abiti restando con una t-shirt che inneggiava al movimento leghista e ha cercato di raggiungere la Kyenge ma è stato immediatamente bloccato dagli uomini della scorta e dagli agenti della Digos. Portato a forza fuori dall’aula, la ministra ha dato corso al proprio intervento. Al suo arrivo in prefettura la ministra è stata accolta da fischi e insulti.

Pordenone è una città blindata per l’arrivo del Ministro dell’Integrazione, Cecile Kyenge. Davanti alla Prefettura stazionano una trentina di militanti della Lega Nord, mentre alle spalle del municipio si sono assiepati circa 150 aderenti di Forza Nuova, Casa Pound e Fiamma Tricolore. Espongono striscioni contro lo ius soli e la recente abolizione del reato di clandestinità. Per il momento la situazione è tranquilla, anche perché un centinaio di agenti di Polizia e Carabinieri tengono a distanza i manifestanti da un gruppo di circa duecento simpatizzanti del Ministro che la stanno attendendo di fronte all’ingresso principale del Municipio. In questo gruppo, i rappresentanti di Sel, Rifondazione, tanti immigrati da molti anni in Italia e le delegazioni istituzionali.

577