“La danza al tempo di Dante” sabato 17 luglio a Gradisca d’Isonzo

Nella Commedia di Dante la danza diventa spesso un agente narrativo della salvezza dell’uomo. All’interno di ciascuna Cantica, infatti, i movimenti descrivono i vari stati d’animo dei compagni di viaggio di Dante: dallo “strazio” della condanna eterna, alla speranza della visione divina. Un viaggio simbolico che “sdogana” per così dire la danza, spesso descritta lungo tutto l’arco dell’epoca medievale come pratica “disdicevole” e la innalza a pratica positiva e ad arte degna di essere ammirata.

Ed è proprio alla danza che è dedicato il prossimo appuntamento, sabato 17 luglio alle 21 a Palazzo Torriani a Gradisca d’Isonzo (Go), di Musica Cortese, il festival internazionale di musica antica nei centri storici del Friuli Venezia Giulia. Protagonisti della serata, come sempre a ingresso libero con prenotazione, saranno i danzatori Bruna Gondoni e Lucio Paolo Testi insieme con i ballerini della Compagnia del Buontempo accompagnati dalle musiche eseguite dall’Ensemble Dramsam.

“Donne mi parver, non da ballo sciolte”, questo il titolo dello spettacolo di danza storica liberamente ispirato al percorso simbolico dell’opera di Dante, è dunque un un “viaggio” evocativo degli stati d’animo umani vissuti con estrema vividezza al tempo di Dante, ma che ancora oggi, in un periodo ricco di incertezza per il futuro, prossimo e venturo, permeano il nostro vivere quotidiano. Le “rote” dantesche degli spiriti sapienti , nel Cielo del Sole del Paradiso, paragonate dal Poeta a “…donne non da ballo sciolte” ne sono l’esempio più alto e significativo.

La serata, che vedrà la prolusione di Riccardo Drusi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, vedrà salire sul palco, oltre a Gondoni e Testi, i danzatori della Compagnia del Bontempo composta da Giada Agazzi, Nadia Cecere, Susanna Maraspin, Maria Cristina Parzianello e Maria Celina Balducci (voce recitante), mentre le musiche e i canti saranno eseguiti dall’Ensemble Dramsam (Alessandra Cossi, Fabio Accurso, Massimiliano Dragoni, Fabio Tricomi).

L’appuntamento, così come tutti gli altri di Musica Cortese, è a ingresso gratuito, ma con prenotazione, inviando una email a [email protected]. Info su: www.dramsam.org.

facebook
691