Bearzi

Honsell accetta le dimissioni di Barillari ma non lo sostituisce Servizi sociali e disabilità a Pizza, asili nido a Franceschini, Ambito socio assistenziale al sindacoIl sindaco di Udine Furio Honsell accetta le dimissioni da assessore di Giovanni Barillari, ma, per ora non lo sostituisce. D’intesa con tutti i capigruppo di maggioranza (Pd, Sinistra Arcobaleno, Innovare e Cittadini), convocati in mattinata dopo che nel fine settimana non è riuscito a incontrare di persona Barillari, il sindaco ha deciso che la Giunta del Comune di Udine resta con nove assessori. Le deleghe di Barillari sono state quindi ripartite fra il sindaco stesso e due assessori. In particolare, a Honsell ritorna la delega ai rapporti con l’Ambito socio assistenziale che fino a dicembre era già in capo al primo cittadino, i Servizi sociali e la Disabilità vanno a Enrico Pizza, che conserva anche l’attuale delega alla Mobilità e gli Asili nido vanno a Chiara Franceschini, attuale assessore al Personale e al Decentramento.Le decisioni sono state comunicate dal sindaco e dal vicesindaco Enzo Martines, durante una conferenza stampa a palazzo D’Aronco. “Preso atto, con sorpresa e rammarico, della decisione di Barillari di non voler più far parte di questa giunta – ha spiegato Honsell -, oggi ho convocato nuovamente i capigruppo di maggioranza per prendere una decisione. Abbiamo maturato la decisione, condivisa da tutti, di continuare con una giunta formata da nove assessori e, di conseguenza, di redistribuire le deleghe assunte da Barillari”. I capigruppo di maggioranza, i insieme al sindaco e al vicesindaco, inoltre, hanno anche deciso di fare il bilancio di questa soluzione fra qualche mese, all’inizio di giugno, quando sarà approvato il bilancio consuntivo del Comune di Udine “L’obiettivo – sottolinea ancora Honsell – è quello di tornare a dieci assessori, come suggerito anche dallo statuto del Comune di Udine. Lo faremo, però, nel momento in cui dovremo ragionare sul bilancio di previsione del 2010”.La redistribuzione delle deleghe è stata guidata dalle esperienze maturate e dalle attività svolte in questi mesi dall’amministrazione. “Chiara Franceschini, per i suoi rapporti con il territorio e con il decentramento, spesso si è già occupata di tematiche relative agli asili nido – precisa Honsell –, mentre Enrico Pizza fa l’assessore a tempo pieno, proviene da un’esperienza molto legata al sociale per sue precedenti esperienze nel volontariato e, inoltre, in questi mesi, per le caratteristiche delle sue deleghe, ha curato in modo particolare i rapporti con i cittadini”.Parole di apprezzamento da parte di Honsell, oltre che nei confronti dell’operato svolto fino ad ora da Barillari, anche per tutti i capigruppo che “hanno permesso – ha concluso il primo cittadino – di arrivare subito ad una scelta collegiale. Insieme a loro individueremo, tra qualche mese, il decimo assessore. In questo momento invece è importante completare quanto fatto nel 2009”.FONTE: Uff. Stampa Comune di Udine

facebook

Lascia un commento

833