telegram

La notte di San Giovanni in Friuli

fuoco
La notte più lunga dell’anno si festeggi in molte località del Friuli con diverse manifestazioni: quella più comune è il falò di sant’Antonio. Fra tradizioni ataviche e divertimento contemporaneo la notte di San giovanni conserva ancor ail suo sapore di passaggio alla stagione estivaPro Loco BARCIS (Pn)
5^ ed. La Notte di San Giovanni
, tra le Tradizioni di Ieri e i Ricordi di Oggi
La serata, organizzata in collaborazione con l’Associazione Le Vincèe, mira a recuperare e rievocare le tradizioni legate alla festa di San Giovanni Battista, patrono del paese. La festa sarà accompagnata da esposizione di erbe magiche, usanze antiche e moderne, recitazioni, letture, intermezzi musicali e degustazioni culinarie.

Comune di PULFERO (Ud)
“Kries sv. Ivana” a Cicigolis

In collaborazione con l’Auser, si rinnova la tradizione del falò del solstizio d’estate con manifestazioni di tipo culturali e musicali.

Comune di STREGNA (Ud)
“Kries” – Falò di San Giovanni a Tribil Inferiore e Tribil Superiore

Questa notte si illumina di numerosi falò accesi in diversi paesi delle Valli del Natisone: in tempi passati era festeggiata come ricorrenza pagana in occasione del solstizio d’estate con l’intento di prolungare nella notte la luce del giorno più lungo dell’anno. Con l’avvento del Cristianesimo la stessa notte venne dedicata a San Giovanni mantenendo tuttavia intatto il suo significato. Nei giorni che precedono il Kries, diverse sono le iniziative di riscoperta e valorizzazione della tradizione che riguardano la confezione dei Križaci e Krancelni, le croci e le ghirlande di San Giovanni, con fiori di campo
accanto alla divinazione del futuro con il bianco d’uovo e la raccolta della rugiada benefica all’alba. Da entrambi i paesi è possibile ammirare l’accensione degli altri falò propiziatori nei paesi delle Valli del Natisone e della Slovenia.

24
Comune di GRIMACCO (Ud)
“Kries Sv. Ivana” – Falò di San Giovanni a Costne

Accensione del falò del solstizio d’estate come da tradizione popolare.
(Org. Circolo Culturale Re?can)
24
Comune di PRATA DI PORDENONE (Pn)

18^ ed. Festa Medievale di San Giovanni
Nel prezioso scrigno storico della Chiesa di Prata dedicata ai Cavalieri di Gerusalemme e restaurata nell’anno 2007, si organizza l’appuntamento con la Santa Messa cantata in gregoriano, il concerto di musiche medievali e a seguire la cena medievale, il tutto anticipato da una conferenza su tematiche medievali locali e altoliventine.
(Org. Associazione Culturale Altoliventina XX Secolo)

24-29
Comune di CERCIVENTO (Ud)
“Çurçuvint: Ierbas e Tradision” – Cercivento: Erbe e Tradizione

Giornate dedicate alle tradizioni del periodo di San Giovanni. Si svolgerà un incontro internazionale di scultura Le Fate del Monte Tenchia, in collaborazione con le associazioni locali con un convegno e un simposio di sculture in pietra sul tema delle fate e delle streghe. Nella giornata di apertura si terrà la Benedizione del Mac di San Gjuan: durante una particolare funzione religiosa serale, si benedirà un mazzo di fiori che, essiccato, servirà a scacciare dalle case disgrazie, cattivi spiriti e far cessare il brutto tempo. Il Gruppo Giovani e l’ACReST di Cercivento proporranno il Lancio das Cidulas, lancio di dischi di legno infuocati, da un’altura prospiciente il paese, accompagnati da una filastrocca benaugurate in onore degli innamorati del luogo

1.021