Telegram

La Polizia di Stato monitora le stazioni del Friuli Venezia Giulia

3.055 persone e 145 veicoli controllati. 18 contravvenzioni elevate per diverse tipologie di violazioni al regolamento di Polizia Ferroviaria. 218 pattuglie impiegate in stazione e 51 a bordo di 115 treni. 5 persone indagate a Trieste per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato, una, ad Udine, per aver violato un DASPO, con interdizione all’accesso alle aree interne delle infrastrutture della Stazione e contemporaneamente sanzionata per l’inosservanza dell’orario di divieto di spostamento notturno determinato dall’emergenza epidemiologica.

L’Operazione Stazione Sicure, disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria, giunta alla sua seconda edizione del 2021, si è concluso, mercoledì scorso, 24 febbraio, con dieci giorni di controlli eseguiti dalla Polfer regionale. Nella sola giornata di ieri, 72 agenti hanno controllato quasi 1.000 persone in 18 diversi scali ferroviari. Con l’ausilio delle unità cinofile messe a disposizione dalla Guardia di Finanza di Trieste è stato possibile sequestrare una dose di 2 grammi di hashish ad un viaggiatore, detenuta a fini d’uso personale.

Sono state effettuate attente perlustrazioni all’interno degli scali ferroviari, controllando anche numerosi bagagli al seguito.

Continuano, dunque, i servizi straordinari che vedono impegnati gli agenti della Polizia Ferroviaria del Friuli Venezia Giulia al fine di migliorare la prevenzione dei crimini ed il controllo della legalità in ambito ferroviario.

facebook
451