PopSockets

La Scimmia Nuda: Jazz Fusion alla Casa della Contadinanza di Udine 10 Febbraio

Anotnio Marangolo e La Scimmia Nuda
“La Scimmia Nuda”, collettivo in evoluzione, si conferma un progetto di assoluto spessore artistico e culturale; proponendo infatti un’offerta musicale sempre diversificata e di contaminazione tra i generi, ha trasformato in questi mesi la Casa della Contadinanza di Udine in un vero e proprio live club, punto di riferimento per la musica di qualità e degno delle migliori capitali europee.

Per il nuovo atteso appuntamento, in programma lunedì 10 febbraio, sul palco saliranno Federico Missio ai sassofoni, Francesco Bertolini alla chitarra, Roberto Franceschini al contrabbasso, Andrea Pivetta alla batteria, che, con il supporto al pianoforte dello “special guest” Rudy Fantin, trasporteranno il pubblico in territori musicali inesplorati e stimolanti. “La Scimmia Nuda” trasformerà dalle ore 19:00 la Casa della Contadinanza al Castello di Udine in un live club dal respiro internazionale che permette al pubblico di cenare (prenotazioni 329.2496211) e ascoltare della buona musica dal vivo in un percorso artistico e culturale di contaminazione tra i generi.

Rudy Fantin è uno dei più affermati pianisti-arrangiatori della nostra regione e non solo. – così Francesco Bertolini, uno degli ideatori del progetto La Scimmia Nuda, spiega l’appuntamento di lunedì – Porta con sé un bagaglio musicale aperto e vasto: dalla musica classica al jazz, dal gospel al blues e dal rock al progressive. Lunedì suoneremo anche tre brani originali di Rudy – prosegue Bertolini – composti e arrangiati per l’occasione.
La musica s’ispira ai grandi pianisti dell’epoca moderna, da Bud Powell a Chick Corea, senza dimenticare le radici del jazz più nero di Phineas Newborn.

Il progetto da fine novembre arricchisce notevolmente lo scenario culturale, proponendo un modo diverso di vivere la musica, che parte dal concerto per aprirsi alla jam session, vero momento d’interazione e contatto. La Scimmia si sgretola e si ricompone, si allarga e si stringe, muta il suo organico e rompe le tradizionali barriere tra pubblico e musicisti ridando la vera funzione sociale alla musica live: interazione e contaminazione.

Il progetto de La Scimmia Nuda è organizzato dall’Associazione Culturale LiveAct, una start-up che ha come preciso intento quello di supportare la musica dal vivo e diventare un collettore di idee e di esperienze, in grado di portare nel mercato artistico nuove risorse economiche e un nuovo impulso alla scena musicale. LiveAct ha deciso di intraprendere un percorso partecipato che porterà a finanziare la propria attività con le donazioni private, forti della convinzione che sia giunto il momento che ciascuno si riappropri della libertà di finanziare direttamente iniziative e progetti che ritiene meritevoli di essere supportati. Per consentire il coinvolgimento del singolo nel sostegno dei progetti proposti, tutti gli eventi de La Scimmia Nuda sono e saranno ad ingresso gratuito.

Foto: Luca D’Agostino

facebook
899