Bearzi

Ladro scoperto cerca fuga agitando scimitarra contro Carabinieri

FURTO-ORO
Fa scattare l’allarme dell’abitazione che vuole svaligiare e viene arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Compagnia di Udine, e cerca di fuggire agitando contro i militari una scimitarra. E’ accaduto nel pomeriggio di sabato scorso a Ragogna (Udine). In manette è finito un uomo di etnia nomade, M.H., 30 anni, residente a Rive d’Arcano (Udine), accusato di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, furto e guida senza patente. L’allarme dell’abitazione, già visitata in precedenza dai ladri, è scattato intorno alle 15.30. Immediata la chiamata dei vicini al 112. Giunta sul posto, una pattuglia della stazione di Majano ha trovato la porta d’ingresso abbattuta. Entrati in casa e sentiti dei rumori provenienti da un’altra stanza, i militari dell’arma hanno intimato l’alt al ladro, che è uscito con il volto coperto da uno scaldacollo e con in pugno una scimitarra lunga circa 50 centimetri, appena sottratta nell’abitazione, nel tentativo inutile di guadagnarsi la fuga. In casa i militari hanno trovato la refurtiva, tra cui un pugnale con manico in madreperla, che il ladro aveva già arraffato e nascosto in una federa. Sottoposto all’obbligo di dimora nei comuni di Rive e San Daniele del Friuli, prima di andare a commettere il furto il ladro aveva chiamato i Carabinieri per comunicare che sarebbe andato a fare “una passeggiata”. E’ stato segnalato quindi anche per violazione degli obblighi.

facebook
634