Lancia un panetto di hashish sui binari per disfarsi dalla droga

Qualche sera fa gli operatori della Polizia Ferroviaria di Gorizia hanno fermato due cittadini afghani i quali, scesi dal treno Venezia-Trieste, si trovavano fuori dalla comune residenza. I due uomini, in possesso di regolare permesso di soggiorno, sono stati invitati all’interno degli uffici Polfer per redigere l’autocertificazione utile a motivare l’allontanamento dal proprio Comune.

Durante queste operazioni, mentre uno dei due era impegnato a scrivere, l’altro, in attesa all’esterno dell’Ufficio, ha improvvisamente gettato un oggetto sul primo binario. Il gesto non è sfuggito agli operatori presenti che hanno recuperato il pacchetto rilevatosi subito essere un “panetto” di sostanza stupefacente, probabilmente hashish. A quel punto l’uomo è stato sottoposto ad una perquisizione che ha permesso agli Agenti di rinvenire due telefoni cellulari, verosimilmente utilizzati per gestire l’attività criminale. Valutata la situazione, anche l’altro straniero è stato perquisito.

All’esito degli accertamenti, non escludendosi che i due fossero complici, gli operatori della Polizia Ferroviaria di Gorizia hanno ritenuto che la sostanza – circa 100 gr – fosse detenuta ai fini di spaccio ed hanno, pertanto, proceduto all’arresto del possessore del panetto ed alla denuncia in stato di libertà dell’altro, interessando del fatto la Procura della Repubblica di Gorizia.

687