L’attrice triestina Lara Komar sarà la madrina del FVG Pride 2021

L’attrice triestina Lara Komar sarà la madrina della terza edizione del FVG Pride e interverrà sul palco il prossimo sabato 4 settembre

Svelato uno dei segreti di questa terza edizione del FVG Pride: a rivelare il nome della madrina è il presidente della associazione di volontariato FVG pride ODV, Nacho Quintana Vergara. “Dopo l’ex calciatore dell’Udinese Felipe durante la cerimonia del 2017 e la cantante Elisa nel 2019, quest’anno sarà nostra madrina l’attrice triestina Lara Komar”.

Tempo fa sono stata contatta con fin troppa discrezione dai ragazzi del Fvg Pride e alla richiesta dell’organizzazione ho risposto istintivamente di sì e con un entusiasmo quasi ingiustificato, visto che non ho mai avuto modo di partecipare a un Pride. Però penso profondamente e convintamente che la relazione, l’unione, la condivisione siano l’unico futuro possibile”, così dichiara Lara Komar, attrice triestina della minoranza slovena, attualmente nel cast del “Paradiso delle Signore”, soap di successo di Rai Uno.

Sono molto emozionata all’idea di partecipare a questa manifestazione: ci sono troppe persone ancora che vivono momenti difficili e sono discriminate e trovo perfetto che l’evento si svolga su un confine. In questo periodo storico è necessario dirci: “da che parte stiamo?”. Agire è accendere una luce su un mondo buio, nonostante la rabbia che provocano certe situazioni”, conclude la Komar.

La figura del padrino o la madrina del Pride è una figura molto cara a noi. In ogni edizione cerchiamo una figura rinomata in diversi campi che supporti la nostra lotta per aiutarci a far arrivare il messaggio che non è necessario essere una persona LGBTQIA+ per supportare la nostra causa. Quest’anno, abbiamo il piacere di contare su Lara, che ha subito accettato la nostra richiesta. Lara, molto conosciuta in Slovenia e in Italia grazie al suo ruolo nella soap “Il Paradiso delle Signore”, appartiene alla minoranza slovena e per noi rappresenta alla perfezione lo spirito transfrontaliero e inclusivo di questa edizione. Siamo molto lieti di averla al nostro fianco”, dichiara infine Nacho Quintana Vergara.

476