LAVORI PUBBLICI: SPORTELLO OPERE SUBITO CANTIERABILI, GIÀ 64 DOMANDE

Udine, 25 ago – “Ha riscosso grande interesse da parte dei
Comuni il nuovo canale contributivo a sportello per le opere
immediatamente cantierabili istituito con la legge di
assestamento di bilancio 2016”.

Commenta così l’assessore regionale alle Infrastrutture e
territorio Mariagrazia Santoro l’arrivo delle prime 64 domande
per un valore complessivo delle opere di 21,9 milioni di euro. La
graduatoria è aperta e le domande possono ancora essere
presentate.

“Lo scopo di questo nuovo canale sperimentale – continua Santoro
– è quello di portare all’evidenza della Regione le opere
pubbliche immediatamente cantierabili (con progetto definitivo o
esecutivo approvato e cantierabili entro l’anno in corso) in modo
da poter indirizzare gli strumenti finanziari regionali verso
opere che possano concretamente partire ed essere realizzate in
tempi brevissimi”.

“Con l’assestamento di bilancio 2016 il canale è stato dotato di
5 milioni di euro che saranno sicuramente impegnati per le prime
domande presentate – spiega Santoro – ma valutando il numero di
progetti che sono stati presentati ‘pronti a partire’,
l’intendimento dell’amministrazione regionale è quello di poter
contare su una graduatoria, al momento ancora aperta in quanto le
domande si possono ancora presentare, da scorrere con le prossime
leggi finanziarie, dall’eventuale assestamento bis in corso
d’anno o con la legge di stabilità 2017”, conclude l’assessore.

“Siamo consapevoli – precisa inoltre Santoro – che l’anticipata
pubblicazione del BUR, che è coincisa con il periodo delle ferie
di Ferragosto, ha provocato alcuni disguidi agli uffici tecnici
dei Comuni.L’ accelerazione dei tempi è stata frutto di esigenze
tecniche connesse ai tempi di approvazione del provvedimento di
assestamento e della volontà di fare presto nell’interesse delle
amministrazioni che dovono cantierare entro l’anno le opere. In
ogni caso, le domande, per quanto apparentemente corrette e
complete, saranno attentamente valutate sotto l’aspetto della
reale cantierabilitá, dunque della loro finanziabilitá, così da
consenterci di avere una graduatoria che sarà, come detto,
sicuramente onorata con le prossime manovre finanziarie”.
ARC/EP/com

Powered by WPeMatico

397