Bearzi

LAVORO: INCENTIVI, SUPERBONUS ASSUNZIONI GIOVANI FINO A 12 MILA EURO

Monfalcone (Go), 11 lug – Un percorso innovativo, costruito per
informare le aziende del territorio su tutti quegli strumenti
offerti dalla Regione in materia di lavoro. In particolare il
cosiddetto superbonus riservato alle aziende che assumono giovani
a tempo indeterminato, che può arrivare singolarmente fino a 12
mila euro.

Questo il concetto espresso dall’assessore regionale al Lavoro
Loredana Panariti nel presentare l’iniziativa che si è tenuta
oggi, a Monfalcone, e che ha raccolto i rappresentanti del
sistema produttivo locale per un focus informativo nel corso del
quale sono state illustrate le azioni e le opportunità
disponibili per accompagnare le imprese nei processi
occupazionali.

Oltre all’assessore Panariti, ha partecipato ai lavori anche
Lucio Sabbadini, amministratore delegato di Maritime Technology
Cluster FVG, che assieme alla Regione ha organizzato l’incontro.

Tornando all’incentivo per le assunzioni di giovani sono a
disposizione due strumenti: entrambi utilizzano i profili
iscritti all’interno del progetto Garanzia Giovani. Il primo
bonus occupazionale si riferisce ad assunzioni a tempo
indeterminato di under 30 i quali non debbono essere iscritti ad
alcun corso di studi: l’incentivo per questo tipo di intervento
va dai 1.500 ai 6 mila euro, a seconda dell’indice di difficoltà
di collocamento del soggetto. La seconda misura è quella del
cosiddetto superbonus occupazionale: in questo caso si riferisce
all’assunzione a tempo indeterminato di quei ragazzi che hanno
svolto un tirocinio all’interno del progetto Garanzia Giovani
avviato entro o concluso entro 31 gennaio 2016. In questo caso la
contribuzione per l’azienda va dai 3 mila ad un massimo di 12
mila euro.

Particolare soddisfazione è stata manifestata dall’assessore
Panariti per l’attività svolta dall’Agenzia per il Lavoro nel suo
primo anno di vita: in particolare ricordando le ben 350 visite
effettuate presso le aziende del Friuli Venezia Giulia per
analizzare i fabbisogni occupazionali e illustrare tutte le
normative, gli incentivi e gli strumenti messi a disposizione
dalla Regione e dall’istituzione statale. Oltre quaranta infine
sono stati gli incontri organizzati dall’Agenzia, per le stesse
finalità informative, su tutto il territorio regionale con
associazioni di categoria e parti sociali.
ARC/GG/RM

Powered by WPeMatico

facebook
374