Webcam

Le foto di Riccardo Venturini in mostra

afgsanistan.jpgAnalizzare e riconoscere i mutamenti che attraversano il mondo e il nostro stesso vivere quotidiano, creare un osservatorio pubblico e accessibile sulla contemporaneità: questa la sfida che “Vicino/lontano” rinnova per la sua quinta edizione, che si terrà a Udine dal 7 al 10 maggio sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica. Oltre 70 appuntamenti per provare a comprendere la complessità del mondo in cui viviamo. Per la sezione mostre, nell’inedito e innovativo allestimento all’interno di due container, si inaugura mercoledì 6 maggio, alle 18.30, “In Afghanistan: 11 anni”, una personale di Riccardo Venturi, fotografo del catalogo Contrasto, che proprio per i suoi reportage dall’Afghanistan ha vinto, nel 1997, il prestigioso World Press Photo Award. Trentadue le immagini in esposizione, in bianco e nero e a colori. Una serie di scatti significativi, selezionati da un ampio portfolio, costruito attraversando il paese, nell’arco di 11 anni, in viaggi ripetuti più e più volte, in fasi diverse della sua storia, in un periodo cruciale non solo per i destini di quell’area, ma del mondo intero.

La mostra fa parte

Lo sguardo di Riccardo Venturi è quello del giornalista che vuole conoscere e documentare una realtà complessa e dura e raccontare i drammi di chi la vive. La sua narrazione ha lo stile secco e asciutto di chi è abituato a confrontarsi con l’attualità nello stesso momento in cui si compie. Tuttavia il suo sguardo tradisce la fascinazione per questa terra antica e aspra e per quei drammi lontani, persi nelle alture dell’Asia. Dai frenetici bazar di Kabul alla sonnolenta Jalalabad; dai bunker di Al Qaeda a Tora Bora e alla mistica moschea di Mazar I Sharif, attraverso le montagne più impervie dell’Asia centrale fino ai Buddha distrutti di Bamyan; dalla quiete dei villaggi Uzbeki del Faryab allo spettacolo di Band I Amir – un lago dalle acque azzurre e trasparenti a 3 mila metri d’altezza. Il viaggio per immagini di Riccardo Venturi ci fa scoprire la realtà di un paese complesso e ferito, dalla cultura millenaria e dalla bellezza commovente.

All’inaugurazione interverrà, insieme all’autore delle immagini, Valerio Pellizzari, editorialista della Stampa, che come inviato di guerra Pellizzari ha seguito in prima persona i conflitti e gli sviluppi della politica centro-asiatica degli ultimi trent’anni. La mostra, come tutti gli appuntamenti di vicino/lontano è a ingresso libero e sarà visitabile fino al 7 giugno.

Foto: foto, In Afghanistan: 11 anni ©Riccardo Venturi
Fonte: Ufficio Stampa Vicino/Lontano

mercoledì 6 maggio, ore 18.30
Udine, Container, Piazza Venerio

Orari di apertura:

Dal 7 al 10 maggio: dalle 9 alle 22

Dall’11 maggio al 7 giugno: lunedì-sabato, dalle 16 alle 20; giovedì, sabato, domenica, dalle 10 alle 13

afgsanistan.jpg

facebook

Lascia un commento

802