PopSockets

Le mostre a Friuli Doc 2015

friulidoc2014-12

Tutti i Civici Musei si mettono in mostra per Friuli Doc. In attesa del taglio del nastro ufficiale della grande manifestazione enogastronomica in programma nel capoluogo friulano da giovedì 10 a domenica 13 settembre, tutte le sedi museali cittadine hanno messo a punto un ricco programma di esposizioni. E, per la prima volta, i Civici Musei avranno anche un proprio stand in piazzetta Lionello dove il grande pubblico della kermesse potrà conoscere da vicino tutte le attività in corso così come le grandi mostre in apertura.

“Oltre a valorizzare le eccellenze di tutto il Friuli da un punto di vista enogastronomico – spiega l’assessore alla Cultura, Federico Pirone –, puntiamo ad arricchire Friuli Doc anche attraverso un’impronta culturale. Da tutta la giunta Honsell, infatti, si è voluto dare quest’anno il via ad una vera e propria svolta della manifestazione, già evidente in questa edizione e che siamo sicuri lo sarà ancora di più nei prossimi anni. In questa direzione, per la prima volta – annuncia –, i Musei cittadini, che sono l’espressione della città di Udine in quanto capoluogo del Friuli e, quindi, punto di riferimento per tutto il territorio regionale, si presentano e promuovo le proprie attività all’interno della kermesse, richiamando il fatto che questa città si connota per essere un modello di carattere turistico che abbina qualità del cibo e del patrimonio culturale”.

Sono oltre 10, infatti, le mostre organizzate direttamente dai musei cittadini o realizzate in collaborazione con loro. Sul colle del castello, nella quattro giorni di Friuli Doc, sarà visitabile alla Casa della Contadinanza la mostra fotografica “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”, a cura di “Saturazioni Fvg” (apertura: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19). Sempre in castello, la sala XIII della Galleria d’Arte Antica, propone invece la mostra “Giuseppe Malignani – Pittore e fotografo”, una piccola retrospettiva sul grande scienziato e sulla sua passione per l’arte e la fotografia (apertura fino all’11 ottobre: ogni giorno, tranne lunedì, dalle 10.30 alle 19). La Biblioteca “Joppi”, invece, presenta nell’atrio di palazzo Bartolini in piazza Marconi, sempre dal 10 al 13, una mostra su “L’editoria friulana” (orario: giovedì dalle 15 alle 19, da venerdì a domenica dalle 9 alle 20). Dal 10 al 13, alle Gallerie del Progetto a palazzo Morpurgo in via Savorgnana Gianni Maran propone poi la mostra “Pesca miracolosa” (apertura: giovedì dalle 17 alle 20, da venerdì a domenica dalle 12 alle 20). Il 30 settembre, poi, aprirà l’attesissima mostra su “Arturo Malignani – con il futuro negli occhi. Ritratto privato”. La Società filologica friulana e il Centro Culturale “Il ventaglio delle muse”, dal 10 al 20 settembre (inaugurazione il 9 alle 18), allestirà nel salone d’onore di Palazzo Mantica in via Manin l’esposizione “Mariano Pittana. Vita da architetto” (apertura: dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30). Torna, stavolta nella sala espositiva del Visionario in via Asquini, “Spirito di vino”, la mostra di vignette satiriche sul tema del vino realizzate da autori di tutto il mondo in occasione del Consorso internazionale Spirito DiVino a cura del Movimento Turismo del Vino Fvg in collaborazione con il Cec (apertura dal 10 al 17 settembre dalle 15.30 alle 21.30). Spazio invece ai dolci alla libreria Feltrinelli in via Poscolle, dove dall’11 al 13settembre verranno esposte le torte in concorso al “Contest cake art Friuli Doc 2015”, a cura dell’associazione culturale “La Chicchera” di Udine. Le premiazioni del concorso sono in programma domenica 13 alle 17.30 (apertura mostra: sabato dalle 9.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30). Ancora suggestivi scatti stavolta alla Galleria Fotografica “Tina Modotti” (ex mercato del pesce in via Sarpi” con la mostra aperta fino al 13 settembre sui “Paesaggi di Mario Giacomelli” (orario da venerdì a domenica dalle 17 alle 20). Casa Cavazzini, invece, catturerà il grande pubblico, fino al 20 settembre, con la mostra su “Neorealismo, astrazione e oltre” (apertura ogni giorno, tranne lunedì, dalle 10.30 alle 19). Anche il Museo Etnografico del Friuli non poteva mancare all’appuntamento di Friuli Doc. Fino all’11 ottobre, infatti, sarà visitabile la mostra su “Il grano. Storia di una pianta rivoluzionaria” (fino al 30 settembre aperta da martedì a domenica dalle 10.30 alle 19, dal 1° ottobre dalle 10.30 alle 17). Ma non solo, perché nella playroom dello stesso museo di via Grazzano sarà visitabile dal 19 al 27 settembre “Friuli ricama” (apertura dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 19). I grandi spazi espositivi dell’ex chiesa di San Francesco, dal 25 settembre all’8 novembre, presenteranno infine la mostra antologica “La natura selvaggia di Gianni Borta” (apertura da mercoledì a venerdì dalle 16.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30).

facebook
803