Telegram

roma udinese-15
ROMA. Settimo risultato utile consecutivo per la Roma di Ranieri che vince soffrendo contro una bella ma sfortunata Udinese a cui è mancato soltanto il gol. Partono bene i bianconeri che, al 4’, batteno un angolo con Di Natale, Floro Flores veste i panni della torre spizzando la palla per Domizzi che, in girata mancina, sfiora il gol incocciando la parte alta della traversa di Julio Sergio. La risposta giallorossa passa per una punizione, al 13’, di Totti che Handanovic osserva passare sopra la propria testa e spegnersi a lato prima che, 60 secondi dopo, Di Natale impegni di mancino l’estremo difensore romanista in una parata a terra. Passano quattro minuti e i bianconeri sfiorano ancora il vantaggio quando Di Natale innesca Floro Flores, l’attaccante napoletano entra in area e tira, sulla conclusione si oppone Burdisso in scivolata prima che, ancora Floro Flores, provi per una seconda volta la conclusione trovando sulla sua strada un attento Julio Sergio. Al 21’, poi, su un corner inestistente battuto da Totti, il capitano giallorosso scarica un destro a giro su cui prima Handanovic è strepitoso a ribattere e poi Asamoah salva sulla linea il tentativo di tap-in di Juan. Tre minuti dopo, però, la Roma passa con Menez che recupera palla sulla trequarti, si invola e all’interno dei 16 metri brucia Handanovic. L’Udinese replica, a stretto giro di posta, con Di Natale che è più lesto di tutti a “tuffarsi” su una palla vagante in area, ma Julio Sergio chiude alla disperata in uscita bassa, al 27’, e al 30’ ancora con il capitano bianconero tenta un lob che per poco non beffa l’estremo difensore di casa. Esattamente come Totti, tre giri di lancette dopo, ci prova in pallonetto dal limite, ma Handanovic non si fa sorprendere.

La ripresa si apre con una novità immediata: dentro Sanchez e fuori Inler. Al 6’, però, è Menez, in transizione, ad arrivare fino al limite dell’area e a svirgolare la conclusione di sinistro. All’8’ ci tenta Floro Flores – destro secco dal limite -, ma Julio Sergio è attento. E al 12’ la Roma raddoppia con Borriello che evita il ritorno di Domizzi e da dentro l’area fredda Handanovic per il 2-0 capitolino. L’Udinese avrebbe la possibilità di riaprire il match poco dopo, ma Julio Sergio respinge la conclusione a botta sicura di Floro Flores a tu per tu con il portiere brasiliano. Ancora l’attaccante napoletano, al 20’, avrebbe sui piedi un’altra chance per segnare, ma disturbato all’ultimo calcia a lato. Quindi si assiste ad una girandola di cambia con Denis, subentrato a Floro Flores, che al 27’ tenta il destro, ma Julio Sergio è ben appostato. Nel finale, poi, prima Burdisso viene espulso direttamente dal signor Orsato, al 35’, un paio di minuti prima che Sanchez incocci in pieno, dalla distanza, il palo alla sinistra di Julio Sergio e che, successivamente, Denis non inquadri lo specchio da buona posizione. In pieno recupero l’Udinese recrimina per un gol annullato al “Tanque” fermato in posizione regolare.



















ROMA-UDINESE 2-0

Marcatori. Al 24’ Menez. Nella ripresa, al 12’ Borriello.

Roma (4-3-1-2). Julio Sergio; Cassetti, Juan, Burdisso, Castellini; Brighi, Simplicio, Greco; Menez (16’st Julio Baptista); Totti (38’st Mexes), Borriello (25’st Adriano). (A disposizione: Lobont, Cicinho, Pizarro, Vucinic). All. Ranieri.

Udinese (3-5-2). Handanovic; Benatia, Coda, Domizzi; Isla (20’st Badu), Pinzi, Inler (1’st Sanchez), Asamoah, Armero; Di Natale, Floro Flores (26’st Denis). (A disposizione: Belardi, Pasquale, Angella, Corradi). All. Guidolin.

Arbitro. Orsato di Schio. (Rosi e Grilli – IV° uomo: Giannoccaro).

Note. Espulso al 35’st Burdisso. Ammoniti: Inler, Pinzi, Cassetti e Simplicio. Angoli: 7-6 per l’Udinese. Recupero: 2’ e 3’.

fonte testi: udinese.it

facebook

Lascia un commento

594