L’editrice Forum presenta la guida “La verde bellezza”

coverGiardin Grande: giardino o piazza? Punto di riferimento della vita udinese, mostra il suo vero aspetto al mattino presto o nelle domeniche estive con la città priva di traffico. Giardino Ricasoli (giardini del vescovo): una lunga striscia verdeggiante e in leggera pendenza, racchiusa tra la roggia di Palma e la quinta di edifici della Prefettura, ombreggiato da alberi centenari, è decisamente il parco più ‘cittadino’ di Udine. E ancora, giardino Loris Fortuna: una sosta gradevole e una via alternativa per raggiungere piazza Primo Maggio, giardino Giovanni Pascoli: piccolo giardino all’italiana, è un punto di passaggio e ritrovo di nazionalità e culture diverse.

Questi sono solo alcuni dei 50 parchi descritti ne La verde bellezza, una guida bilingue sui principali parchi e giardini storici pubblici del Friuli Venezia Giulia la cui pubblicazione sarà l’occasione per un incontro nell’ambito di UdinEstate giovedì 24 agosto alle 18.00 nella bella cornice della corte di palazzo Morpurgo per parlare di questo patrimonio prezioso ma a volte poco conosciuto che è parte di noi e che finalmente si ‘svela’.

Iniziativa editoriale del Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell’ERPAC e pubblicata dall’editrice Forum, La verde bellezza è un invito alla scoperta di queste oasi verdi. Scorrendo le pagine troviamo parchi urbani e giardini di villa e di città, ma anche i cosiddetti i parchi della mente – le aree verdi degli ex ospedali psichiatrici – e quelli della rimembranza, i siti di interesse botanico e i grandi parchi, tutti presentati con un ricco corredo fotografico e accompagnati da informazioni utili, curiosità e suggestioni. Ne emergono storie affascinanti, progetti visionari, profili di donne e di uomini accomunati dal contatto profondo con la natura, con l’arte e la poesia, esemplari botanici, tracce di eventi storici e di trasformazioni recenti. A parlare di tutto ciò, moderati dalla storica dell’arte Gabriela Bucco saranno Rita Auriemma, direttrice dell’Erpac, Franca Merluzzi e Giorgia Gemo, curatrici del volume, Lucio Bernardis, agronomo del verde pubblico del Comune di Udine e Michela Vogrig, presidente del consorzio operativo salute mentale di Udine.

 

#eventi

coverGiardin Grande: giardino o piazza? Punto di riferimento della vita udinese, mostra il suo vero aspetto al mattino presto o nelle domeniche estive con la città priva di traffico. Giardino Ricasoli (giardini del vescovo): una lunga striscia verdeggiante e in leggera pendenza, racchiusa tra la roggia di Palma e la quinta di edifici della Prefettura, ombreggiato da alberi centenari, è decisamente il parco più ‘cittadino’ di Udine. E ancora, giardino Loris Fortuna: una sosta gradevole e una via alternativa per raggiungere piazza Primo Maggio, giardino Giovanni Pascoli: piccolo giardino all’italiana, è un punto di passaggio e ritrovo di nazionalità e culture diverse.

Questi sono solo alcuni dei 50 parchi descritti ne La verde bellezza, una guida bilingue sui principali parchi e giardini storici pubblici del Friuli Venezia Giulia la cui pubblicazione sarà l’occasione per un incontro nell’ambito di UdinEstate giovedì 24 agosto alle 18.00 nella bella cornice della corte di palazzo Morpurgo per parlare di questo patrimonio prezioso ma a volte poco conosciuto che è parte di noi e che finalmente si ‘svela’.

Iniziativa editoriale del Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell’ERPAC e pubblicata dall’editrice Forum, La verde bellezza è un invito alla scoperta di queste oasi verdi. Scorrendo le pagine troviamo parchi urbani e giardini di villa e di città, ma anche i cosiddetti i parchi della mente – le aree verdi degli ex ospedali psichiatrici – e quelli della rimembranza, i siti di interesse botanico e i grandi parchi, tutti presentati con un ricco corredo fotografico e accompagnati da informazioni utili, curiosità e suggestioni. Ne emergono storie affascinanti, progetti visionari, profili di donne e di uomini accomunati dal contatto profondo con la natura, con l’arte e la poesia, esemplari botanici, tracce di eventi storici e di trasformazioni recenti. A parlare di tutto ciò, moderati dalla storica dell’arte Gabriela Bucco saranno Rita Auriemma, direttrice dell’Erpac, Franca Merluzzi e Giorgia Gemo, curatrici del volume, Lucio Bernardis, agronomo del verde pubblico del Comune di Udine e Michela Vogrig, presidente del consorzio operativo salute mentale di Udine.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

892