Lignano: al via i campionati paralimpici di Tennistavolo – 31 mar/2 apr 2017

Andrea BorgatoDa venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile il Villaggio Ge.Tur. di Lignano Sabbiadoro ospiterà i Campionati Italiani Paralimpici, organizzati dalla Federazione Italiana Tennistavolo, con la sponsorizzazione della Banca Popolare di Cividale,  Fiat Autonomy, Acqua Pradis, Superabile Inail, Winner Italia e il patrocinio della Città di Lignano Sabbiadoro e della Regione Friuli Venezia Giulia. Sarà un’edizione da record, che avrà una partecipazione di quasi 150 atleti. Fra gli altri saranno presenti i sette azzurri che hanno disputato le ultime Paralimpiadi di Rio de Janeiro: Michela Brunelli, Clara Podda, Giada Rossi, Raimondo Alecci, Andrea Borgato, Amine Kalem e Giuseppe Vella. I pongisti in carrozzina saranno 77, di cui ben 15 donne, a fronte  dei 55 iscritti in piedi, cinque dei quali donne, e dei 13 con disabilità intellettiva, con quattro donne presenti. Si disputeranno le gare di singolare di classe e Open e di doppio maschile, femminile e misto, in carrozzina e in piedi. Saranno assegnati anche i titoli giovanili e, per la prima volta, quelli esordienti.

«L’attività in carrozzina – spiega il direttore tecnico paralimpico Alessandro Arcigli – sta ricevendo un grande impulso dal progetto presso le Unità Spinali che la Federazione ha voluto varare già quattro anni fa. Pur essendosi esaurita la sua spinta propulsiva, sta continuando a dare frutti, perché in tutte le Unità Spinali abbiamo dei contatti che rimangono operativi. Abbiamo dunque la possibilità di monitorare i potenziali nuovi atleti e di indirizzarli alla pratica agonistica vera e propria. Ora ci proponiamo d’integrare l’attività di promozione, che già si svolge presso le scuole, mettendoci in sinergia con il settore olimpico, per potenziare il reclutamento degli atleti paralimpici in piedi».

Dal punto di vista qualitativo i tricolori di Lignano saranno di altissimo livello:«In classe 1 maschile, Andrea Borgato e Federico Falco sono fra i migliori in ambito internazionale e il loro confronto avrà rivolti tecnici molto interessanti. In classe 2 Federico Crosara e Peppe Vella sembrano al di sopra degli altri. In classe 3 c’è la competizione più equilibrata. e sfido chiunque a fare un pronostico. Alessandro Giardini è in gran forma, Marco Santinelli e Daniel Paone sono due campioni consolidati, Matteo Orsi è il giovane emergente più competitivo e Gimmj Mestriner ha sempre uno standard di alto profilo. Chiunque di loro cinque può aggiudicarsi il titolo. In classe 4 il favorito pare Roberto Berti, anche se Davide Scazzieri, all’esordio in un campionato italiano in carrozzina, si sta preparando al meglio, e in classe 5 il veterano Ettore Malorgio non dovrebbe avere problemi a confermarsi. In classe 6 assisteremo a uno scontro generazionale fra Raimondo Alecci e Matteo Parenzan, con il primo favorito per la sua esperienza. Nella classe 7, orfana di Scazzieri, che era il dominatore, il pronostico va ad Andrea Furlan, già medaglia d’argento alle Paralimpiadi del 1992. Francesco Lorenzini e Samuel De Chiara, punti fermi in maglia azzurra assoluta, si giocheranno il successo in classe 8. In classe 9 Amine Kalem e Manfredi Paolo Baroncelli sono i pongisti di riferimento. Il primo si è aggiudicato il bronzo a Rio, ma l’anno scorso a Lignano ha ceduto al secondo, che ha partecipato ai Giochi del 2008 a Pechino e ha collezionato sette titoli nazionali consecutivi. Sarà una bella rivincita. In classe 10 Lorenzo Cordua è ormai un professionista, allenandosi tutti i giorni al Centro Federale di Formia, e la vittoria dovrebbe essere per lui una formalità, come anche in classe 11 per Giacomo Abbate».

Fra le donne sarà sfida stellare in classe 2. «Si affronteranno – afferma Arcigli – Giada Rossi, bronzo a Rio, Clara Podda, terza ai Mondiali del 2014, e Pamela Pezzutto, argento a Pechino e a Londra. Sarà una sorta di Campionato Europeo. In classe 3 Michela Brunelli non avrà problemi e vincitrice annunciata è anche in classe 4 Valeria Zorzetto, che avrà di fronte la talentuosa Carlotta Ragazzini, non ancora pronta a rivaleggiare alla pari con l’argento dei Giochi di Atene. In 5 ci sarà l’esperienza di Marisa Nardelli contro la gioventù di Caterina Selleri. In classe 7 sarà lotta fra Chiara Angelini e Rossana Mostile. Nella 8 vedremo all’opera Elena Elli, recente argento al Lignano Junior Open, e nella 11 Gessica Spampinato avrà gioco facile a salire sul primo gradino del podio».

 

1.579