Bearzi

Lignano: Coppa Europa di beach rugby. 18 Luglio 2014

beach rugby
Tutto è pronto per la Finale di Coppa Europa di beach rugby, che prenderà il via domani sulla sabbia di Lignano Sabbiadoro. Il calcio d’inizio è previsto per le dieci del mattino, teatro della manifestazione la Beach Arena (Lungomare Trieste, tra l’ufficio 6 e 7) nella quale, per tutto il week – end, si sfiderà il meglio del mondo “ovale da spiaggia”: tante, infatti, le squadre che arrivano a Lignano per vincere e portare così a casa il titolo europeo. Su tutte spicca il nome dell’Ovale Beach Marsiglia, formazione di prim’ordine nel panorama rugbistico europeo, che ha già conquistato due tappe delle Ebra (European beach Rugby Association) Series, Marsiglia e Figueira (Portogallo); grande, inoltre, è l’attesa per vedere all’opera i Pasargad, compagine iraniana e i Pacific Islander, una selezione isolana, che impressiona per la fisicità e lo stile di gioco molto veloce e strutturato. Chi rappresenterà, invece, l’Italia? Il Padova Beach, formazione dal cuore patavino, una squadra abituata a giocare sulla spiaggia, che vanta qualche importante affermazione tanto a livello italiano, che continentale. Grande novità, inoltre, è rappresentata dalla presenza del Forum Iulii, una selezione del meglio del rugby udinese: i giocatori, infatti, arrivano dalle due formazioni rugbistiche della città di Udine, la Leonorso Rugby Udine e la Rugby Udine 1928. “Da 19 anni questo evento – dice il Vice Sindaco di Lignano Sabbiadoro Vico Meroi – è diventato un punto di riferimento e l’auspicio è di poterlo allargare anche al settore giovanile così da far crescere uno sport che rappresenta un esempio di lealtà e caparbietà che poche altre discipline riescono a racchiudere, anche nei momenti successivi al match stesso”
«Ci aspetta una due giorni di rugby d’alto livello» commenta Giancarlo Stocco, presidente dell’Ebra e uno dei coordinatori della tappa di Lignano Sabbiadoro «la posta in palio è alta, tutte le formazioni vorrebbero diventare campioni d’Europa; ci sarà da divertirsi, questo è certo. La tappa di Lignano Sabbiadoro, anno dopo anno, è diventata un “must” dell’estate rugbistica e noi dell’organizzazione ci siamo dovuti adeguare, tentando di strutturarla nel modo più professionale possibile. Mondiale nel 2015? Un sogno, al momento, ma un sogno che potrebbe diventare realtà. Ci stiamo lavorando, ma al momento preferisco non sbilanciarmi e pensare solo a questa importantissima finale di Coppa Europa 2014».

facebook
547