Lignano: litiga con la fidanzata e si lancia da tetto di albergo

Il giovane turista austriaco, di 21 anni, si sarebbe lanciato dal tetto dell’albergo, nel tentativo di suicidarsi dopo una lite con la fidanzata con la quale stava trascorrendo una vacanza. E’ quanto risulta da una prima ricostruzione della vicenda, fatta dalla polizia, che sta indagando sul caso. Il ragazzo questa mattina intorno alle sei è salito sul tetto dell’albergo, al sesto piano, e si è lanciato nel vuoto, cadendo su una tettoia utilizzata per riparare le biciclette. Questa ha attutito il colpo e ridotto le conseguenze del gesto. Il ragazzo è stato soccorso e portato in elicottero a Trieste, all’ ospedale di Cattinara; per lui i sanitari si sono riservati la prognosi. Le sue condizioni sono molto gravi ma, secondo quanto si è appreso, non rischierebbe la vita.

AGGIORNAMENTO ORE 16.30
Il giovane, A.H, di 21 anni, era giunto insieme con la ragazza, H.V.H., di 18, ieri sera all’ hotel Bella Venezia Mare da Haslach, in Austria, per trascorrere qualche giorno di vacanza al mare. Secondo quanto ha raccontato la ragazza agli agenti del posto temporaneo di Polizia di Lignano Sabbiadoro, i due erano solo amici. La ragazza ha spiegato che ieri sera sono usciti insieme dall’albergo ma a un certo punto della serata le loro strade si sono divise: lei ha proseguito la nottata in spiaggia con altri amici, lui ha fatto rientro in albergo. Il giovane sarebbe salito in camera, poi ha raggiunto il sesto piano lanciandosi nel vuoto, probabilmente per una delusione amorosa. A notare il corpo del giovane sulla tettoia che ripara le biciclette, questa mattina alle sei, è stato il residente di un condominio di fronte che ha chiamato i soccorsi. Il ragazzo è sempre rimasto cosciente. Intubato è stato portato in ospedale a Cattinara, a Trieste, dove nel pomeriggio sarà sottoposto a intervento chirurgico. Del fatto sono stati avvisati i suoi familiari, in arrivo dall’Austria. Anche la ragazza, già ascoltata, è in attesa dei genitori.

Lascia un commento

661