Lignano, nove indagati per piscina e palazzetto

UDINE. Abuso d’ufficio e truffa aggravata per quegli 8 milioni di euro che la Regione concesse per realizzare la piscina olimpionica e il palazzetto dello sport alla Getur di Lignano Sabbiadoro. Servirono a ospitare l’Eyof 2005, le Giornate olimpiche della gioventù europea. Nove gli indagati, dai vertici delle società private a due ex assessori regionali e al sindaco di Lignano.

Partita in sordina acquisendo atti in Comune e indagando inizialmente soltanto monsignor Luigi Fabbro, presidente dell’Ente friulano di assistenza (Efa), …

di Guido Surza

Fonte RSS: http://messaggeroveneto.it/

Lascia un commento

255