Lignano: nuovi fiocchi rosa al parco zoo

Lignano Sabbiadoro (Udine), Luglio 2012 – Fra le tante attività programmate per l’estate il Parco Zoo Punta Verde di Lignano festeggia anche numerose nascite. Tanti sono infatti i fiocchi rosa e azzurri che abbelliscono il parco in queste ultime settimane. Sono venuti alla luce 13 fenicotteri, nati da una colonia composta da oltre 70 esemplari, ma presto ne arriveranno anche degli altri visto che ci sono ancora delle uova in cova. I fenicotteri nascono dopo un’incubazione che varia dai 28 ai 31 giorni e alla nascita il loro peso è di circa 130 grammi: dei piccoli batuffoli grigi che da adulti grazie ai carotenoidi presenti nella loro alimentazione diventano rosa.

Altra nascita importante e quella del Leontopiteco testa dorata. Dopo una gestazione di circa 130 giorni giorni mamma Fabula ha dato alla luce questa piccola scimmia sudamericana che in natura vive nella foresta pluviale atlantica del Brasile (Mata atlantica) nel sud dello stato di Bahia; si tratta di una specie minacciata (come riporta la Red List dello IUCN).

“Questo è il terzo Leontopiteco testa dorata che nasce da noi nel giro di poco più di un anno – afferma con grande entusiasmo il direttore del parco Maria Rodeano e questa specie è presente in cattività solo nel nostro centro di conservazione. Da sottolineare anche la straordinaria età del padre, Rio, che è riuscito a procreare alla veneranda età di 19 anni (la loro vita media va dai 15 ai 20 anni)”.

I leontopiteci testa dorata, noti anche come scimmie leonine per la loro piccola criniera, appartengono alla famiglia dei callitricidi; pesano 600-700 grammi e misurano fino a 33 centimetri. La coda di oltre 40 centimetri li aiuta a mantenere l’equilibrio nei salti tra un ramo e l’altro degli alberi; inoltre, le dita molto lunghe permettono loro di aggrapparsi ai rami in modo molto sicuro anche nei salti più lunghi, senza incorrere nel pericolo di precipitare nel vuoto.
I piccoli alla nascita e per le prime settimane di vita vengono trasportati sul dorso di entrambi i genitori; essi si aggrappano alla loro schiena circondando il loro collo con le braccia e cingendo la vita con le zampe posteriori e con la coda.

In natura esistono quattro specie di leontopiteci, di queste solo 3 sono presenti in cattività e il Parco Zoo Punta Verde ospita 9 esemplari tra Leontopiteco testa dorata e dorato; entrambe le specie fanno parte del programma di conservazione delle specie minacciate nell’ambito degli zoo europei (EEP- European Endangered Species Programme) a cui il Parco aderisce da molti anni con queste ed altre numerose specie. La quarta specie, non presente in cattività, è il Leontopiteco caissara per il quale il Parco Zoo Punta Verde si sta impegnando da anni in collaborazione con l’IPE (ONG brasiliana) affinché il suo ambiente venga salvaguardato contribuendo alla sua sopravvivenza e a quella delle comunità locali.

Lascia un commento

902