Una giuria internazionale, composta da eclettiche personalità del mondo della danza, ha sottoposto i 4035 ballerini ad una attenta analisi in questa 28esima edizione del Trofeo Internazionale di Danza Regione Friuli Venezia Giulia. Presenti a Lignano Fredy Franzutti, noto coreografo direttore dal 1995 del Balletto del Sud, Luciana Savignano, una delle più grandi interpreti mondiali di danza classica, Carlos Montalvan, tra la rosa dei danzatori di spicco del Balletto del Sud, Svetlana Ballester, principale Maitre de Il Balletto Nazionale di Cuba, Aziza Abdul Ridha, danzatrice e coreografa di danza orientale di fama internazionale, Nicola Nocera, autore di numerose pubblicazioni dedicate alla lirica e alla danza, e altri per un totale di 18 persone.

Per le categorie di danza hip hop e street, Club Sunshine ha coinvolto tre giudici amati dal pubblico e dai ballerini: Simone Alberti, campione italiano di Boogie Woogie e Rock’n’Roll, ballerino televisivo e vincitore dei più importanti concorsi di settore nonché giudice federale della F.I.D.S. (CONI); Mr. Byron, i cui studi di tecnica breakin’, lockin’, poppin’boogaloo iniziano già nel 1984 e artista anche sul piano musicale; Little Phil, insegnante e coreografo di Talent Show Academy (RAI2), di video musicali di artisti di fama mondiale oltre che testimonial e presenter della Freddy.

Simone Alberti: “Alla mia terza edizione posso dire che quest’anno è notevolmente aumentato il numero di partecipanti e di pubblico. Lo standard italiano nella danza moderna è molto alto, mentre per l’hip hop bisogna fare ancora qualcosa per incrementare la cultura e la conoscenza di questa disciplina. Ho notato molti ballerini con potenzialità elevate, soprattutto nelle esibizioni delle scuole straniere. Ringrazio l’organizzazione che, come sempre, rende questa tre giorni di danza un momento importante nel panorama internazionale e un’occasione per noi “addetti ai lavori” per comprendere i cambiamenti in atto. Il lavoro della giuria è stato gestito al meglio, nonostante l’impegno sia molto consistente, soprattutto per le tempistiche e la durata stessa. Ai ballerini che si sono esibiti qui a Lignano Sabbiadoro dico di continuare a crederci e di non perdere la passione che mettono in ogni loro passo!”

Mr. Byron: “Un evento lungo e molto impegnativo per i ballerini e per noi giudici, ma una grande opportunità. È così che interpreto la mia seconda presenza a Lignano Sabbiadoro come giudice al Trofeo Internazionale di Danza Regione Friuli Venezia Giulia. Buono il livello delle esibizioni, in ogni categoria. Sono numerose le individualità che hanno un potenziale di crescita. La cultura dell’hip hop deve ancora radicarsi al cento per cento, ma vedo un incremento della qualità. Complimenti a tutti!”

Little Phil: “Questo per me è il primo anno come giudice al Trofeo di Danza di Lignano Sabbiadoro e sono positivamente sorpreso da questa manifestazione. I miei primi complimenti vanno all’organizzazione, che ha gestito perfettamente il lavoro di noi giudici, a differenza di altri contest di ballo. Siamo così riusciti a lavorare con tranquillità e lucidità, potendo anche trovare il tempo per rilassarci e godere dello splendido paese di Lignano Sabbiadoro. Una tre giorni divertente! Molto interessanti le perfomance dei ballerini: ho notato come il livello nella danza classica sia molto alto e in generale positivo in tutte le categorie di ballo. Nella specialità hip hop ho notato ballerini che potranno fare strada, soprattutto tra le squadre slovene e italiane. Vorrei solo dire a tutti i ragazzi che hanno partecipato al Trofeo di dare più spazio all’emozione, di trasmetterla a noi giudici e al pubblico: perché è questa la danza. Vivete il ballo!”

Lascia un commento

508